Vai a…
RSS Feed

Anime

Italo Moscati presenta
NON SOLO VOCE: MARIA CALLAS
Mai amata regalò l’amore
biografia della Divina a 40 anni dalla morte

Volume piccolo, grandi digressioni. Italo Moscati apre cassetti e finestre della mente, divaga, poi torna al punto di partenza, la Divina. Il Festival Internazionale Scaligero Maria Callas – Verona ha presentato in anteprima nazionale “Non solo voce: Maria Callas. Mai amata regalò l’amore”, ultima fatica letteraria dello scrittore, sceneggiatore e regista Italo Moscati, che tante volte nella sua poliedrica carriera ha ripercorso le orme di personaggi famosi,

 » Leggi di più: Italo Moscati presenta
NON SOLO VOCE: MARIA CALLAS
Mai amata regalò l’amore
biografia della Divina a 40 anni dalla morte  »

Un ORFEO di MONTEVERDI ideale
per la regia di CASTELLO
ideato sulla città ideale
di SCAMOZZI
idealizza la mise en scène idéal di Vicenza in Lirica

Le ombre di aerei in formazione sono salite lungo il frontescena dell’Olimpico.
Le colonne e le statue si sono annerite di graffi e di squarci; poi, tra le rovine, sono attecchiti gli alberi. Gli ordigni sganciati dal cielo hanno recato morte, come l’
“angue che punse con velenoso dente” Euridice. In un teatro che propone, e impone, la visione palladiana con cui ogni mise en scène deve necessariamente rapportarsi,

 » Leggi di più: Un ORFEO di MONTEVERDI ideale
per la regia di CASTELLO
ideato sulla città ideale
di SCAMOZZI
idealizza la mise en scène idéal di Vicenza in Lirica  »

DANIEL OREN
dirige
con intensa espressività
la IX SINFONIA
di LUDWIG Van BEETHOVEN

e la FIEREZZA
del ROMANTICISMO
ILLUMINA la NOTTE EUROPEA

Freude
heißt die starke Feder
In der ewigen Natur.
Freude,
Freude treibt die Räder
In der großen W
eltenuhr.
Blumen lockt
sie aus den Keimen,
Sonnen
aus dem Firmament,
Sphären rollt sie
in den Räumen,
Die des Sehers Rohr nicht kennt

Cinque rose scarlatte, afflato di passione ardente per l’armonia sinfonica, accolgono a scena,

 » Leggi di più: DANIEL OREN
dirige
con intensa espressività
la IX SINFONIA
di LUDWIG Van BEETHOVEN

e la FIEREZZA
del ROMANTICISMO
ILLUMINA la NOTTE EUROPEA  »

E diedi il canto agli astri
al ciel
che ne ridean più belli

AINHOA ARTETA
mirabile TOSCA
Recensione e Intervista

Sarebbe riduttivo definire “ripresa”, l’allestimento di Tosca che Hugo de Ana ideò apposta per l’Arena di Verona nel 2006. Il taglio intimistico dato dal regista, scenografo, costumista e light designer argentino ha infatti la proprietà di rinnovarsi, attingendo alle specificità dei cast alternatisi negli anni. In special modo, quando la protagonista possieda un’empatia artistica con l’impostazione scenica, con musica e parole, come nel caso di Ainhoa Arteta, una Floria Tosca da ricordare.

 » Leggi di più: E diedi il canto agli astri
al ciel
che ne ridean più belli

AINHOA ARTETA
mirabile TOSCA
Recensione e Intervista  »

Premio Callas 2017
a Gianfranco Cecchele
QUEI 12mila SI BEMOLLE
che sono LEGGENDA
nel BEL CANTO

Happy birthday Maria Callas: premiati i 48 anni di carriera del tenore Gianfranco Cecchele.

In Arena una statua della Divina.
«Un applauso così, senza cantare? Mi conviene restare sempre zitto». Accolto da un’ovazione, Gianfranco Cecchele ha sfoderato da subito una generosa dose di simpatia, affabilità, disponibilità. Uno dei massimi tenori del Novecento “non se la è tirata” e ha dirottato signorilmente i battimani in direzione della moglie,

 » Leggi di più: Premio Callas 2017
a Gianfranco Cecchele
QUEI 12mila SI BEMOLLE
che sono LEGGENDA
nel BEL CANTO  »

Sogno dopo sogno
SOGNO di una NOTTE
di MEZZA ESTATE

per la regia
di MASSIMILIANO BRUNO
riporta
al VERO INCESSANTE INCESSANTEMENTE

Titolo onirico per eccellenza, inno alla confusione tra reale e irreale, “Sogno di una notte di mezza estate” lascia campo libero alla creatività attoriale e direttoriale, a innovazione e sperimentazione; nel presente caso alla ricerca dell’immaterialità. I proiettori del Teatro Romano a Verona si sono accesi, in prima nazionale, su una foresta di sottili liane semoventi, un tendaggio dalla valenza scenografica, per il suo assorbire le luci (light designer Marco Palmieri) e rendere cangianti colori e forme.

 » Leggi di più: Sogno dopo sogno
SOGNO di una NOTTE
di MEZZA ESTATE

per la regia
di MASSIMILIANO BRUNO
riporta
al VERO INCESSANTE INCESSANTEMENTE  »

ALL SONGS FOR YOU, GUY
SIR ELTON JOHN
OMAGGIA MANTOVA
con WONDERFUL CRAZY NITE

“L’attesa del piacere è essa stessa piacere”. Erano enormi, le aspettative per il concerto che Sir Elton John ha tenuto a Mantova – unica data italiana 2017 del tour iniziato in realtà cinquant’anni fa e mai interrottosi – e hanno mandato in fibrillazione l’intera città e i fan giunti da tutta la Penisola e dall’estero, per una serata d’entusiasmo educato e memorabile. Sir Elton è un testimone del nostro secolo, ha attraversato più generazioni lasciando in ciascuna un segno,

 » Leggi di più: ALL SONGS FOR YOU, GUY
SIR ELTON JOHN
OMAGGIA MANTOVA
con WONDERFUL CRAZY NITE
 »

FEDERICO SENECA a FANO
Segno e forma
nella PUBBLICITÀ

La città di Fano ricorda uno dei più rappresentativi Maestri della grafica pubblicitaria del Novecento italiano. Federico Seneca, negli anni a cavallo tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale e fino al boom economico, dettò i canoni della comunicazione pubblicitaria. Dal 14 luglio al 27 settembre 2017 alla Galleria Carifano di Palazzo Corbelli, la mostra “Segno e forma nella pubblicità” narra la storia del Paese, dal costume all’industria, che Seneca,

 » Leggi di più: FEDERICO SENECA a FANO
Segno e forma

nella PUBBLICITÀ  »

VICENZA IN LIRICA
Dialoghi barocchi

in VOCI
et ÉTOILE
et ESTRO ARMONICO

 Il Festival Internazio-nale Vicenza in lirica – Dialoghi barocchi sta crescendo. La quinta edizione si pone in dialogo sempre più stretto con la città e con il pubblico. Comunicare emozioni, è lo scopo dichiarato dal fondatore e direttore artistico Andrea Castello, che intende abbattere ogni muro che ovatti il suono e ne impedisca la propagazione. Il format multidisciplinare, proposto da Concetto Armonico,

 » Leggi di più: VICENZA IN LIRICA
Dialoghi barocchi

in VOCI
et ÉTOILE
et ESTRO ARMONICO  »

Il MITO
di LOUIS ARMSTRONG 
nelle SCELTE (vitali)
di WOODY ALLEN

 

Well, it has to be optimistic. Well, all right, why is life worth living? That’s a very good question. Um, well, there are certain things – I guess – that make it worthwhile. Uh, like what? Okay. Um, for me…oh, I would say….what, Groucho Marx, to name one thing..ah ummmm and Willie Mays, and hum, uh, the second movement of the Jupiter Symphony, and ummmm Louis Armstrong recording of “Potato Head Blues”… umm,

 » Leggi di più: Il MITO
di LOUIS ARMSTRONG 
nelle SCELTE (vitali)
di WOODY ALLEN  »

Post più vecchi››