Vai a…
RSS Feed

TRECENTO MUSICISTI
e DUECENTO CONCERTI
TORNA TRAME SONORE
Ospiti internazionali
al Mantova Chamber Music Festival


Si aprirà mercoledì 30 maggio, per chiudersi nella tarda sera di domenica 3 giugno 2018, il sipario sulla sesta edizione di “Trame Sonore” Mantova Chamber Music Festival, organizzato da Oficina OCM, in partenariato con la Direzione del Complesso Museale Palazzo Ducale Mantova e con il Comune di Mantova. Fedele alle tematiche e alle modalità divulgative, che da sempre la caratterizzano e che le sono valse un rapido inserimento tra le manifestazioni di richiamo internazionale, l’edizione 2018 non rinuncia a rinnovarsi e annuncia trecento artisti internazionali che daranno vita a duecento concerti, dal primo mattino a notte fonda, nei principali luoghi d’arte della città dei Gonzaga.
Il Direttore Artistico Carlo Fabiano si reputa contento della risposta molto attenta da parte dell’ambiente musicale italiano e del pubblico numeroso, formato sia da esperti che da quanti grazie a Trame hanno avuto la possibilità di avvicinarsi a tale forma d’arte, in maniera leggera. Il Festival infatti «cavalca l’informalità e punta sulla rottura degli schemi e delle ritualità della musica classica».
Il ruolo di Special Guest è appannaggio della pianista portoghese Maria João Pires. Ritiratasi ufficialmente dalle scene, a Mantova tornerà al pianoforte, per offrire un assaggio di “Partitura Project”, movimento da lei fondato che ripensa il ruolo dell’artista calandolo nel contesto sociale odierno, e a cui da tempo si dedica con energia e passione. Alfred Brendel, icona del pianismo e intellettuale a tutto tondo, si riconferma Guest of Honor e sarà protagonista di una lezione-concerto, mentre Alexander Lonquich resterà l’imprescindibile Artist in Residence, la cui progettualità andrà a delinearsi, tra concerti e laboratori, lungo le cinque giornate di festival.
Tra i nomi più prestigiosi attesi: Gilles Apap, Giovanni Sollima, Nurit Stark, Cèdric Pescia, Camerata RCO – Membri della Royal Concertgebouw Orchestra, Liuwe Tamminga, Quartetto Zaide, Bruno Canino, Gemma Bertagnolli, Alexey Stadler, Tay Murray, Jennifer Stumm, Johannes Fischer, Antonio Ballista, Gabriele Carcano, Ksenia Milas, Vladimir Mendelssohn, Ensemble Zefiro, Vox Musica of London, Danusha Waskiewicz, Jonian-Ilias Kadesha, Sentieri selvaggi, Cristina Zavalloni, Flavio Cucchi. L’Orchestra da Camera di Mantova concorrerà al cartellone con cinque concerti, distribuiti uno per ogni serata di festival.
A Palazzo Ducale, Teatro Bibiena, Palazzo Te, Rotonda di San Lorenzo, Palazzo D’Arco, Basilica di Santa Barbara, Palazzo Castiglioni, piazza Alberti quali consueti luoghi del Festival, si aggiungeranno piazza Erbe (dove avrà sede la biglietteria-bookshop del Festival), Galleria Corraini, Centro culturale “Baratta”, Auditorium Monteverdi. Inoltre, l’edizione di quest’anno sarà un dedalo di itinerari tematici in luoghi di una Mantova in parte misteriosa, tra salotti privati e cortili segreti, che intende portare a pieno compimento l’idea chiave della manifestazione: ricollocare la musica da camera in contesti per i quali in origine fu concepita. Le sale di Palazzo Cantoni Marca, Palazzo Beccaguti Cavriani, Palazzo Panzera oggi Corbellani e Casa del Pittore, i cortili di Palazzo Valenti Gonzaga, Palazzo Cavriani, Casa del Mantegna, Palazzo Arrivabene, Palazzo Vescovile e Palazzo Mortara saranno gli spettacolari approdi del percorso intitolato “Hausmusik”.
Il Festival 2018 è reso possibile da una fitta rete di sostenitori pubblici e privati, ma anche da collaborazioni con realtà culturali del territorio e internazionali, nonché quattro rinomati festival internazionali: Kammermusikfest Lockenhaus (Lockenhaus, Austria – direttore artistico Nicolas Altstaedt – prossima edizione 5-14 luglio 2018), West Cork Chamber Music Festival (Bantry, Irlanda – direttore artistico Francis Humphrys – prossima edizione 29 giugno-8 luglio 2018), The Kuhmo Festival (Kuhmo, Finlandia – direttore artistico Vladimir Mendelssohn – prossima edizione 14-28 luglio 2018) e Ilumina Festival (San Paolo, Brasile – direttore artistico Jennifer Stumm – prossima edizione gennaio 2019). Musicisti-ambasciatori dei quattro festival, insieme con Alexander Lonquich e l’Orchestra da Camera di Mantova, in rappresentanza dell’ospitante “Trame Sonore”, daranno forma a un percorso, “The Festivals Ring”, che intende allargare lo sguardo sull’universo della musica da camera, favorendo l’individuazione e la diffusione delle best practice.
Menzione particolare merita anche l’inedito palcoscenico per giovani cameristi, che va ad affiancarsi alla tradizionale sezione “Kids” e ai progetti scuola per studenti delle primarie e secondarie. “Youth Chamber Music Meeting” è una sezione del programma, cui prenderanno parte musicisti under 15 selezionati tramite lo Youth Chamber Music Contest. Il 1° giugno in Palazzo Ducale queste giovani formazioni cameristiche, provenienti da Italia e Stati Uniti, s’interfacceranno, aprendo una finestra d’attenzione sul domani della cameristica.
Venendo ai focus, che d’abitudine “Trame Sonore” attiva, l’edizione 2018 si segnala per un’attenzione speciale a Claude Debussy, nei 100 anni della scomparsa, e ad Antonio Vivaldi, di cui ricorrono i 300 anni del primo e più lungo soggiorno mantovano, durato tre anni. In particolare, del “prete rosso” verranno eseguite – tra l’altro – le celeberrime Quattro Stagioni, affidate all’Orchestra da Camera di Mantova e a Jonian Ilias Kadesha, nella serata d’apertura, e arie dal “Teuzzone”, opera composta proprio a Mantova.
Pur preannunciando accattivanti novità, il Festival riconferma il format, che nei primi anni gli ha consentito di imporsi come una delle iniziative più originali e mediaticamente attraenti, e che di recente gli è valso l’inclusione, benché molto giovane, nella ristretta lista delle attività culturali a cui il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali riconosce i benefici fiscali previsti dalla legge Art Bonus. Il traguardo raggiunto da Trame Sonore e da Oficina OCM, suo cuore creativo e operativo, è importante: imporsi tra gli appuntamenti d’arte e cultura più significativi nel complesso dello sconfinato e prezioso patrimonio italiano, a fianco di istituzioni centenarie o kermesse di lunga data e fama internazionale.

C.S.M.

“Trame Sonore” Mantova Chamber Music Festival
Mantova 30 maggio – 3 giugno 2018
www.mantovachamber.com
info@mantovachamber.com

Molti eventi sono a ingresso gratuito.
Per biglietti singoli e per le varie formule di abbonamento.

Boxoffice:
Oficina Ocm
Palazzo Castiglioni
Piazza Sordello 12, Mantova
Tel +39 0376 360476
E-mail: boxoffice@mantovachamber.com

Nei giorni del festival, biglietteria anche presso il Bookshop Trame Sonore in Piazza Erbe. È possibile acquistare i biglietti sul luogo dell’evento, 30 minuti prima dell’inizio di ogni concerto, e online sui siti www.mantovachamber.com e www.vivaticket.it

Tags: , ,

Altre storie daTribute To

About Maria Fleurent,