Vai a…
RSS Feed

MANTOVA
FANTASY NIGHT
NOTE E DINTORNI


Fondazione Discanto e Accademia Discanto con il sostegno di Cerea Banca, unitamente al Comune di Sanguinetto (VR) e al Comune di Mantova, invitano la cittadinanza veronese, mantovana e delle zone limitrofe a due spettacoli, a ingresso libero e gratuito, che coniugano varie forme artistiche all’insegna della qualità unita alla piacevolezza del trascorrere assieme il periodo delle festività. Accompagnati da momenti danzati e letture affidate a voci recitanti, protagonisti delle serate sono i vincitori del Premio Internazionale di Musica “Gaetano Zinetti”.
Il Premio Zinetti ogni anno assegna a giovani musicisti classici e cantanti lirici – la maggior parte già affermati sui palcoscenici mondiali – alcuni concerti retribuiti in prestigiose sale e teatri di tutta Italia. Questo, perché il Premio – così come Accademia e Fondazione Discanto – ha tra le proprie finalità il favorire l’inserimento dei giovani nel mondo lavorativo dando loro occasioni professionali, al contempo divulgare la cultura musicale raggiungendo un pubblico il più ampio possibile e creare occasioni di turismo culturale. Un tema, quello del sostegno alla cultura nelle sue varie espressioni, da sempre prioritario per Cerea Banca, che si conferma essere una realtà attiva a stretto contatto con il territorio. Il Premio Internazionale di Musica “Gaetano Zinetti” si svolge ogni settembre a Sanguinetto (VR) e nell’ultima edizione ha richiamato oltre centocinquanta candidature da tutto il mondo. Beneficia del patrocinio della Rappresentanza in Italia della Comunità Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le attività culturali, della Medaglia del Senato della Repubblica. Inoltre, la manifestazione rientra tra le iniziative dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

SANGUINETTO – DISCANTO NIGHT. MAGIE SUL PENTAGRAMMA
Il primo appuntamento, dal titolo “Discanto night. Magie sul pentagramma” ha luogo al Teatro Zinetti – Castello di Sanguinetto (VR) venerdì 21 dicembre alle ore 20.45, a ingresso libero e gratuito. Il moderno auditorium si trova al primo piano del suggestivo Castello edificato dagli Scaligeri attorno al 1375. La serata è organizzata da Accademia Discanto e si realizza grazie al sostegno di Cerea Banca, in collaborazione con il Comune di Sanguinetto (VR). Ad aprire il programma con la Sonata n.3 in si minore op.58 di Fryderyk Chopin, seguita da Armonie della sera di Franz Liszt, è il pianista Giulio De Padova, Primo Premio categoria solisti nell’edizione Zinetti 2016.
Giulio De Padova nasce nel 1986 e a soli otto anni entra al conservatorio Pergolesi di Fermo, dove si diploma con lode e menzione d’onore. Vince numerosi importanti concorsi internazionali (tra i quali il Golden Music Award di New York). Vanta oltre un centinaio di recital solistici e con orchestra, tra cui si segnalano quelli con l’Orchestra Sinfonica della Radio di Budapest, e con l’Orchestra di Bucarest, oltre a concerti in Cina e America.
La seconda parte vede alternarsi momenti cantati e danzati. Zhang Yiduo, basso della Cina, Secondo Premio ex aequo dello Zinetti 2018, propone un programma di arie d’opera e canzoni attinte alla tradizione melodica italiana e internazionale, che da Wolfgang Amadeus Mozart, Gioachino Rossini e Charles Gounod si spinge fino a Carlos Gardel e Francesco Paolo Tosti. Ad accompagnarlo al pianoforte il M° Federico Donadoni.
Zhang Yiduo attualmente frequenta il Conservatorio centrale di Pechino; ha vinto alcuni concorsi nel suo Paese e si è esibito in Festival internazionali negli U.S.A. e nelle Province cinesi. Dopo aver debuttato ne Le nozze di Figaro, nel 2018 ha debuttato il ruolo di Rodolfo ne La bohème presso il dipartimento d’opera dell’Università di Pechino ed è stato invitato a esibirsi al Festival Puccini in Italia.
Completano la serata gli interventi danzati, su coreografie originali ideate per l’occasione, de Il balletto di Gonzaga diretto da Rossella Sottili, con ballerine soliste Silvia Lipreri e la stessa Rossella Sottili.
Il balletto di Gonzaga vanta una lunga esperienza nell’organizzazione di spettacoli, stage e corsi specialistici. Il corpo docente è formato da nomi di fama internazionale, esperti in varie discipline tersicoree. Rossella Sottili nasce come ballerina classica e in seguito abbraccia il genere modern-contemporaneo. In Italia si perfeziona, tra gli altri, a La Scala di Milano e alla scuola de “Il balletto di Toscana” con Maestri di chiara fama. Per studio, si trasferisce prima a Parigi poi a Montreal. Nel ’90 va a vivere a New York e lavora presso The Metropolitan Opera House e poi nella Compagnia Fedicheva Ballet come solista. È ospite del balletto di Hartford e lavora con Pennsylvania Theatre Ballet di Kingston. Torna in Italia per fondare una propria scuola e, dopo essere stata co-direttrice della Compagnia Balletto Chimay, dal ’96 dirige la scuola “Il balletto di Gonzaga”.
A introdurre i vari momenti della serata con pagine descrittive e stralci poetici, la voce recitante dell’attrice Viviana Gaspari.
Viviana Gaspari è iscritta al Conservatorio Dall’Abaco di Verona dal 2016, dove segue corsi jazz. La voce è formata sia in canto lirico che pop. Ha seguito corsi di recitazione e teatro. Vincitrice di Verona talent 2011. Ha all’attivo numerose esperienze di musical.

MANTOVA – FANTASY NIGHT. NOTE E DINTORNI
Torna per la seconda volta l’appuntamento della vigilia di fine anno, che nella precedente edizione ha registrato un lusinghiero sold-out. Il concerto, intitolato “Fantasy night. Note e dintorni” si tiene a Mantova, domenica 30 dicembre alle ore 20.45 al Teatro Bibiena, con ingresso libero e gratuito. L’elegante struttura settecentesca è famosa per aver accolto, poco dopo la sua inaugurazione, una esibizione di Mozart giovinetto. L’organizzazione è di Fondazione Discanto con il sostegno di Cerea Banca e il patrocinio del Comune di Mantova. Eventuali libere donazioni saranno devolute a Caritas Diocesana di Mantova, rappresentata dalla Presidente dott.ssa Silvia Canuti, per la finalità dal titolo: Progetto in favore di bambini migranti in età scolare che, a causa dei traumi subiti nella migrazione, richiedono consulenze neuropsichiatriche e accompagnamento pedagogico ed educativo”.
La prima parte del programma vede protagonista il giovane pianista Simone Losappio, Primo Premio di categoria nello Zinetti 2017, che esegue pagine di Fryderyk Chopin, Franz Liszt, Olivier Messiaen di grande impegno tecnico ed espressivo.
Giovanissimo, Simone Losappio è nato ad Andria nel 1998, si è classificato ai primi posti in concorsi nazionali e internazionali e ha già intrapreso i primi brillanti passi della carriera solistica.
Dopo l’intervallo, la lirica diventa protagonista con il soprano Yim Kyoung, Secondo Premio nella categoria lirica dello Zinetti 2016, e con il tenore Im Suntae, Terzo Premio nella medesima categoria dell’edizione 2018, entrambi originari della Corea del Sud, accompagnati al pianoforte dal M° Antonio Camponogara. I due cantanti, sia in forma solistica che in duetto, affrontano alcune tra le più celebri e amate pagine del melodramma, riservando una particolare attenzione a Giacomo Puccini; ma anche Ruggero Leoncavallo, Landon Ronald, Ernesto de Curtis, Agustín Lara.
Il soprano Yim Kyoung nasce a Pohang (Corea del Sud) nel 1983, si diploma in canto presso la Pohang Art High School nel 2002 e si laurea alla Yonsei University a Seoul nel 2007. Nello stesso anno si trasferisce in Italia e inizia gli studi presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma dove si diploma in canto sotto la guida di Lucia Rizzi. Si è esibita in concerti a Londra, Larvik (Novergia) e a Milano al Teatro Filodrammatici.
Il tenore Im Suntae nasce a Gimchoen (Corea del Sud) nel 1986. Si laurea in canto lirico nel 2012 all’Università di Keimyung. Nel suo Paese ha partecipato a diversi concerti e ha debuttato nel 2016 nell’Elisir d’Amore. Dal 2017 è stato ammesso al corso accademico di secondo livello presso il Conservatorio Nicolini di Piacenza. A teatro ha debuttato in Tosca e Madama Butterfly.
A dare espressione visiva alla musica, gli interventi danzati, su coreografie originali ideate per l’occasione, de Il balletto di Gonzaga diretto da Rossella Sottili, con ballerine soliste Silvia Lipreri e la stessa Rossella Sottili.
Il balletto di Gonzaga vanta molti anni d’esperienza nell’organizzazione di spettacoli, stage e corsi specialistici. Il corpo docente è formato da nomi di fama internazionale, esperti in varie discipline tersicoree. Rossella Sottili nasce come ballerina classica e in seguito abbraccia il genere modern-contemporaneo. In Italia si perfeziona in diversi centri, tra cui La Scala di Milano e la scuola de “Il balletto di Toscana” con Maestri di chiara fama. Per studio, si trasferisce prima a Parigi poi a Montreal. Nel ’90 si trasferisce a vivere a New York e lavora presso il Metropolitan Opera House e poi nella Compagnia Fedicheva Ballet come solista. È ospite del balletto di Hartford e lavora con Pennsylvania Theatre Ballet di Kingston. Torna in Italia per fondare una propria scuola e, dopo essere stata co-direttrice della Compagnia Balletto Chimay, dal ’96 dirige la scuole “Il balletto di Gonzaga”.
A introdurre i vari momenti, gli interventi storico-musicali e poetici affidati alla voce recitante di Diego Fusari, attore scenografo e costumista dell’accademia Teatrale “Francesco Campogalliani” di Mantova.
Attore, scenografo e costumista della Compagnia teatrale “Francesco Campogalliani” di Mantova, Diego Fusari si è diplomato al corso biennale all’Accademia nazionale del Cinema di Bologna. Ha seguito corsi alla Scuola di recitazione della compagnia Extramondo di Milano. Attualmente è insegnante di lettura poetica e interpretativa,scenografiae storia del costume nelle Scuole ARS-Creazione e Spettacolo di Mantova e Accademia Teatrale Campogalliani di Mantova.

C.S.


www.fondazionediscanto.it
www.accademiadiscanto.it
www.zinetticompetition.org
Tel. 392 2231495

Tags: , , ,

Altre storie daAnime

About Maria Fleurent,