Vai a…
RSS Feed

PARMA
Teatro Regio
FESTIVAL VERDI
HOME STREAMING
FESTIVAL VERDI IMMERSIVE
IL REGIO A CASA TUA

Dal cuore della lirica
al cuore del pubblico
in attesa di riabbracciarci

20 Marzo ~ 10 Aprile 2020


Il Teatro Regio di Parma Batte il Tempo anche nell’ora più buia, con tre iniziative offerte su teatroregioparma.it condivise con il portale Parma Ritrovata del Comune di Parma e con il portale culturale della Regione Emilia-Romagna e con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero: 11 opere in streaming gratuito dal 19 marzo, video immersivi a 360° realizzati in collaborazione con l’Università di Parma, documentari, favole, curiosità e molto altro da scoprire e condividere a casa.

#festivalverdihomestreaming  #ilregioacasatua #laculturanonsiferma  #parmaritrovata

Condividere valori e sentimenti che in questo periodo ci auguriamo possano vincere su tutto e dei quali Giuseppe Verdi è stato grande ispiratore e testimone: l’amore, la solidarietà, la passione, la determinazione. Animato da questo spirito, il Teatro Regio di Parma presenta su teatroregioparma.it Festival Verdi Home Streaming, Festival Verdi Immersive 360°e Il Regio a casa tua, tre occasioni di incontro rivolte alla comunità del Teatro Regio di Parma della nostra città, del nostro territorio e della regione Emilia-Romagna e agli appassionati in tutto il mondo, che ci auguriamo di poter riabbracciare molto presto.

«Queste tre iniziative – asserisce Anna Maria Meo, Direttore generale del Teatro Regio di Parma – sono dedicate al pubblico e a tutti i lavoratori dello spettacolo, che il Regio desidera riunire attorno al proprio focolare domestico, ricordando a tutti quanta bellezza siano in grado di regalare insieme alla società, e quanto sia importante per tutto il settore restare unito in attesa di poter superare questa crisi e ripartire con grande slancio verso nuovi obiettivi. Primo tra tutti, a Parma: l’attesa edizione del XX Festival Verdi, nell’anno di Parma Capitale Italiana della cultura 2020, che per questa straordinaria situazione ci auguriamo possa rimanere Capitale della Cultura anche per tutto il 2021».
I tre progetti sono condivisi con parmaritrovata.it, il portale promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, che riunisce le realtà culturali cittadine in progetti rivolti online gratuitamente al pubblico, con spettacolo.emiliaromagnacreativa.it dell’Assessorato alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna e con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero.

FESTIVAL VERDI HOME STREAMING
In collaborazione con Unitel e Dynamic, offre da venerdì 20 marzo, ogni due giorni, fino al 10 aprile 2020, alcune tra le opere più applaudite prodotte dal Teatro Regio di Parma per il Festival Verdi: La traviata, Nabucco, Falstaff, Aida, La forza del destino, Il Corsaro, Stiffelio, Don Carlo, Ernani, con anche Rigoletto e Macbeth, questi ultimi tra i prossimi titoli dell’atteso Festival Verdi 2020. 11 produzioni in full HD di altrettante opere, tra i titoli di maggior successo prodotti e rappresentati nelle ultime 15 edizioni del Festival Verdi, nella versione originale con sottotitoli in italiano.
Il “debutto”, venerdì 20 marzo 2020 alle 20.00, è con La traviata diretta da Yuri Temirkanov (2007), protagonisti Svetla Vassileva (Violetta), Massimo Giordano (Alfredo) e Vladimir Sotyanov (Germont), per la regia di Karl-Ernst e Ursel Herrmann, disponibile online sino a venerdì 20 marzo 2020. A seguire tutte le altre secondo il calendario indicato in calce.

FESTIVAL VERDI IMMERSIVE 360°
Offre al pubblico l’emozione di sentirsi al centro del palcoscenico insieme agli artisti in scena, grazie alle immagini panoramiche registrate in audio e video a 360° dall’Università di Parma. Le arie più celebri delle opere verdiane come non si sono viste prima: basterà spostare il punto di vista (muovendo il mouse del computer) e ci si ritroverà dalla platea in scena, scoprendo frontalmente anche il direttore d’orchestra mentre dirige e concerta l’esecuzione.
Le registrazioni sono state effettuate nel corso delle ultime edizioni del Festival Verdi, posizionando sul bordo del palcoscenico un sistema di ripresa audio e video a 360°, costituito da un Microfono Eigenmike dotato di 32 capsule ed un anello di 8 videocamere Gopro: le registrazioni così ottenute consentono una riproduzione audio “spaziale”, ottenuta ascoltandole in cuffie, ed utilizzando un visore da realtà virtuale tipo Oculus per un’esperienza completamente immersiva. La riproduzione comunque è possibile anche utilizzando un normale smartphone o un computer: nel primo caso lo schermo dello smartphone diventa una sorta di “finestra” attraverso la quale si può guardare (e ascoltare) nella direzione voluta, ruotandolo tutto attorno. L’orchestra infatti viene a trovarsi dietro alla posizione dell’ascoltatore, che viene in tal modo trasportato sul palcoscenico. Utilizzando un computer, si può “guardare in giro” trascinando col mouse il puntamento della telecamera virtuale, che a sua volta trascina con sé due microfoni stereo virtuale che seguono l’inquadratura. L’Università di Parma ha una esperienza ventennale nell’utilizzo di questa tecnica di registrazione chiamata Ambisonics, creata negli anni ’70 dallo scienziato inglese Michael Gerzon, avendola usata con successo in vari ambiti applicativi e avendo realizzato i programmi di elaborazione e necessari ad operare il filtraggio dei segnali microfonici. Questo ha consentito la registrazione delle opere del Festival Verdi, che sono state il primo esempio in assoluto di riprese di questo genere rese disponibili su Youtube nel 2016 sul portale del Festival. Le stesse riprese sono anche state riprodotte nella Sala Bianca della Casa del Suono di Parma, una speciale installazione dotata di 189 altoparlanti e 4 videoproiettori full HD, in grado di trasportare le persone in uno spazio acustico e visivo remoto, in questo caso il palcoscenico del Teatro Regio di Parma.

IL REGIO A CASA TUA
È una biblioteca multimediale di contenuti che resteranno a disposizione del pubblico, tra essi già disponibili il documentario Festival Verdi. Tradizione e Innovazione, realizzato da Reggio Parma Festival, le Favole a sorpresa, realizzate nella versione audio per i più piccoli, e molto altro che andrà ad aggiungersi nei prossimi giorni.

FESTIVAL VERDI HOME STREAMING. LA PROGRAMMAZIONE
su teatroregioparma.it dal 20 marzo al 10 aprile 2020 in collaborazione con Unitel, Dynamic

LA TRAVIATA
venerdì 20 marzo 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di sabato 21 marzo 2020. Interpreti principali Svetla Vassileva (Violetta), Massimo Giordano (Alfredo), Vladimir Stoyanov (Germont); Direttore Yuri Temirkanov;Regia Karl-Ernst e Ursel Herrmann. Festival Verdi 2007

NABUCCO
domenica 22 marzo 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di lunedì 23 marzo 2020. Interpreti principali Leo Nucci (Nabucco), Bruno Ribeiro (Ismaele), Riccardo Zanellato (Zaccaria), Dimitra Theodossiou (Abigaille), Anna Maria Chiuri (Fenena); Direttore Michele Mariotti, Regia Daniele Abbado ripresa da Caroline Lang. Festival Verdi 2009

RIGOLETTO
martedì 24 marzo 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di mercoledì 25 marzo 2020. Interpreti principali Francesco Demuro (Il Duca), Leo Nucci (Rigoletto), Nino Machaidze (Gilda), Marco Spotti (Sparafucile), Stefanie Irányi (Maddalena); Direttore Massimo Zanetti, Regia Stefano Vizioli. Festival Verdi 2008

FALSTAFF
giovedì 26 marzo 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di venerdì 27 marzo 2020. Interpreti principali Ambrogio Maestri (Falstaff), Luca Salsi (Ford), Antonio Gandia (Fenton), Svetla Vassileva (Alice Ford), Romina Tomasoni (Quickly), Daniela Pini (Meg Page), Barbara Bargnesi (Nannetta); Direttore Andrea Battistoni, Regia Stephen Medcalf. Festival Verdi 2011

AIDA
sabato 28 marzo 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di domenica 29 marzo 2020. Interpreti principali Susanna Brachini (Aida), Mariana Pentcheva (Amneris), Walter Fraccaro (Radames), Alberto Gazale (Amonasro); Direttore Antonino Fogliani, Regia Joseph Franconi Lee. Stagione Lirica 2012

LA FORZA DEL DESTINO
lunedì 30 marzo 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di martedì 31 marzo 2020. Interpreti principali Dimitra Theodossiou (Leonora), Vladimir Stoyanov (Don Carlo), Aquiles Machado (Don Alvaro), Mariana Pentcheva (Preziosilla), Roberto Scanduzzi (Padre Guardiano), Carlo Lepore (Fra’ Melitone); Direttore Gianluigi Gelmetti, Regia Stefano Poda. Stagione Lirica 2011

MACBETH
mercoledì 1 aprile 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di giovedì 2 aprile 2020. Interpreti principali Leo Nucci (Macbeth), Enrico Iori (Banco), Sylvie Valayre (Lady Macbeth), Roberto Iuliano (Macduff); Direttore Bruno Bartoletti, Regia Liliana Cavani. Festival Verdi 2006

IL CORSARO
venerdì 3 aprile 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di sabato 4 aprile 2020. Interpreti principali Bruno Ribeiro (Corrado), Irina Lungu (Medora), Luca Salsi (Seid), Silvia Dalla Benetta (Gulnara); Direttore Carlo Montanaro, Regia Lamberto Puggelli.Orchestra e coro del teatro Regio di Parma. Festival Verdi 2008

ERNANI
domenica 5 aprile 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di lunedì 6 aprile 2020. Interpreti principali Marco Berti (Ernani), Carlo Guelfi (Don Carlo), Giacomo Prestia (Don Ruy Gomez de Silva), Susan Neves (Elvira); Direttore Antonello Allemandi, Regia Pier’Alli. Festival Verdi 2005

STIFFELIO
martedì 7 aprile 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di mercoledì 8 aprile 2020. Interpreti principali Luciano Ganci (Stiffelio), Maria Katzarava (Lina), Francesco Landolfi (Stankar), Giovanni Sala (Raffaele); Direttore Guillermo Garcia Calvo, Regia Graham Vick. Festival Verdi 2017

DON CARLO
giovedì 9 aprile 2020, ore 20.00, disponibile fino alle ore 24.00 di venerdì 10 aprile 2020. Interpreti principali Michele Pertusi (Filippo), José Bros (Don Carlo), Vladimir Stoyanov (Rodrigo), Ievgen Orlov (Il Grande Inquisitore), Serena Farnocchia (Elisabetta di Valois), Marianne Cornetti (La Principessa Eboli); Direttore Daniel Oren, Regia Cesare Lievi. Festival Verdi 2016

C.S.
Fonte: Ufficio Stampa Teatro Regio Parma

teatroregioparma.it

Tags: , , ,

Altre storie daAnime

About Maria Fleurent