Vai a…
RSS Feed

PAVIA
Teatro Fraschini web
STORIA DEI PALCHI
(Ri)scopri il teatro
con il tour virtuale

Da novembre


Un nuovo spazio web dedicato ai palchi del Teatro Fraschini di Pavia, completamente restaurati. Teatro all’italiana settecentesco, con tre ordini di palchi e due ordini superiori, il Fraschini accoglie 409 posti. Originariamente era chiamato Teatro dei Quattro Nobili Cavalieri, e nacque per osteggiare il nobile e stravagante Giacomo Omodei, al tempo unico proprietario di un teatro in città.

Unitisi in consorzio, il Conte Francesco Gamberana Beccarla, il Marchese Pio Bellisomi, il Marchese Luigi Bellingeri Provera e il Conte Giuseppe de’ Giorgi Vistarino, affidarono il progetto ad Antonio Galli Bibiena, esponente di una prestigiosa famiglia di architetti e scenografi. Dopo solo due anni dall’inizio dei lavori, il Teatro fu inaugurato il 24 maggio 1773 con l’opera Demetrio, su musiche di Giuseppe Mjslivečzek e libretto di Pietro Metastasio. Nel primo cast figurava il celebre soprano Lucrezia Aguiari e durante la prima stagione presenziò l’Arciduca Ferdinando d’Austria.

Altri ospiti illustri furono l’imperatrice Giuseppina di Beauharnais, moglie di Napoleone I, l’imperatore d’Austria Francesco I e sua moglie, l’imperatrice Maria Luisa; inoltre celebri musicisti come Niccolò Paganini, Pietro Mascagni e Arturo Toscanini. La vita teatrale del tempo prevedeva intrattenimenti con cene e giochi di società nei palchi di proprietà e nei salottini dei retropalchi. Ne è testimonianza, al secondo piano, un forno ancora ben conservato.

Il Municipio acquisì lo stabile nel novembre del 1869 e lo intitolò al tenore verdiano pavese Gaetano Fraschini, ancora vivente. L’affresco della sala, a opera del Bignami, risale al 1909. Il Fraschini è stato ufficialmente riconosciuto Teatro di Tradizione nel novembre 2003, con decreto del Ministero per i beni e le attività culturali.

 IL TOUR VIRTUALE DOPO I RESTAURI
Nel Novecento gli interventi hanno riguardato l’atrio principale, la sala del ridotto, l’ampliamento del palcoscenico, nuovi impianti elettrici. Il restauro più sostanziale, che ha interessato l’intero edificio, fu realizzato dopo la chiusura nel 1985. Il Fraschini fu riaperto venerdì 9 dicembre 1994 con un recital di Cecilia Gasdia accompagnata da I virtuosi italiani, e sabato 10 dicembre 1994 con un concerto di Katia Ricciarelli. 

Dopo il restauro effettuato nel corso di quest’anno 2020 è ora possibile visitare virtualmente la sala. Grazie agli scatti fotografici a 360° si può scoprire, o riscoprire, la bellezza del Teatro nel dettaglio. È possibile entrare dentro ai singoli palchi, conoscere i nomi dei proprietari nel corso degli anni e scoprire le specifiche caratteristiche di affreschi e decori, grazie a una mappa numerata presente nel sito.

Maria Fleurent
Fonte: Newsletter e sito, 10 novembre 2020

Fondazione Teatro Fraschini
Corso Strada Nuova, 136 – 27100 Pavia
info@teatrofraschini.org
+39 0382 3711
www.teatrofraschini.it  
palchi.teatrofraschini.it

Tags: , , ,

About Maria Fleurent