Vai a…
RSS Feed

MILANO E LONDRA
Cardi Gallery
MIMMO PALADINO
PAOLO CANEVARI

I dormienti e Self portrait
Due mostre in due sedi

22 Febbraio – 30 Aprile 2021
22 Febbraio – 17 Aprile 2021


Di indubbio prestigio, il doppio appuntamento espositivo proposto da Cardi Gallery nelle sue sedi: a Milano Mimmo Paladino e a Londra Paolo Canevari.
I Dormienti di Mimmo Paladino sono imperturbabili uomini eterni, realizzati in terracotta accostando frammenti provenienti dalla stessa matrice ma combinati diversamente. Nati alla fine degli anni Novanta a Poggibonsi, I Dormienti furono nel 2000 fusi in bronzo per una installazione permanente nella stessa città. Altri Dormienti e Coccodrilli sono stati creati per la grande mostra negli spazi sotterranei della Roundhouse di Londra nel 1999, dove furono posti in dialogo con un impianto sonoro appositamente ideato dal musicista, compositore e produttore britannico Brian Eno.

Questo nuovo e inedito allestimento milanese è curato personalmente dall’artista e pensato ad hoc. Nella penombra del grande open space,Paladino dispone 32 sculture secondo una nuova costruzione concettuale, rimodulando il tono dell’installazione con solennità. Le composizioni musicali di Brian Eno anche questa volta liberano I Dormienti dalla pesantezza del sonno o dall’evanescenza del sogno, restituendo loro un soffio vitale e una serena concretezza.

I corpi de I Dormienti – in cui molti hanno visto un’ispirazione ai resti degli abitanti di Pompei e Ercolano, ma che in realtà fanno riferimento ai disegni di Henry Moore dei ricoveri di guerra inglesi durante la Seconda Guerra Mondiale – sono accompagnati dalla grande opera inedita Sunday mornin’ comin’ down, composta da 100 disegni realizzati nel corso del 2020. Una sorta di puzzle nel quale i frammenti convergono in un unicum monumentale, alla ricerca – da parte dell’artista – di un equilibrio naturale tra intimismo e memoria collettiva.

Paolo Canevari, Numero 8 THANKS (2009)

PAOLO CANEVARI
SELF-PORTRAIT / AUTORITRATTO
Nella sede di Londra, Cardi Gallery presenta la prima grande mostra personale nel Regno Unito sul lavoro di Paolo Canevari, esplorando trent’anni di pratica dell’artista. La mostra di qualità museale occupa quattro piani della sede della galleria a Mayfair. Self-portrait / Autoritratto riunisce oltre 30 tra sculture, disegni e installazioni che spaziano dalle famose sculture in gomma degli anni Novanta fino alla serie più recente Monuments of the Memory: Landscape and Constellations. Molte di queste opere sono esposte per la prima volta.

Paolo Canevari è noto per aver trasformato i materiali e le icone di tutti i giorni in sculture di grandi dimensioni, ponendo l’osservatore a confronto con questioni politiche e filosofiche. Nel corso della sua carriera, ha lavorato con una grande varietà di media, in particolare pneumatici e camere d’aria, pittura, disegno, performance, animazione e film. La natura provocatoria delle opere di Canevari, i suoi legami con le ricerche della moda, e il suo ruolo attivo nel panorama artistico di New York, dove ha vissuto e lavorato per molti anni, hanno posto la sua opera sotto i riflettori della stampa italiana e americana.

Self-portrait / Autoritratto illustra la visione del mondo di Canevari attraverso un processo creativo profondo e introspettivo. L’ambiguità delle sue opere, sospese nella loro estetica brutale tra ironica e inquietante, è emblematica della trasformazione sia concettuale che formale dei materiali industriali, come gomma sintetica oppure olio motore di scarico, che sono al centro del linguaggio dell’artista.

M.C.S.
Fonte: Ufficio Stampa, 19 e 21 gennaio 2021
Immagine di apertura:
Mimmo Paladino, I Dormienti (dettaglio), ph Gino Di Paolo

MIMMO PALADINO
I DORMIENTI
22 febbraio – 30 aprile 2021

Cardi Gallery
Corso di Porta Nuova 38, Milano
T. +39 0245478189 | E. mail@cardigallery.com

PAOLO CANEVARI
SELF-PORTRAIT / AUTORITRATTO
22 febbraio – 17 aprile 2021

Cardi Gallery London
22 Grafton Street | W1S 4EX London
T. +44 2034099633
E. mail@cardigallery.com

www.cardigallery.com

Tags: , , ,

Altre storie daArsit Artes

About Maria Fleurent