Vai a…
RSS Feed

PIACENZA
Musei Palazzo Farnese
NUOVA SEZIONE
ARCHEOLOGICA ROMANA

1200 reperti straordinari
Dal 10 Aprile 2021


I Musei di Palazzo Farnese a Piacenza si presenteranno ancora più belli. Nei sotterranei riqualificati di Palazzo Farnese, si alzerà il velo sulla nuova Sezione Romana del Museo Archeologico, che, dopo l’apertura della collezione di ceramiche nel novembre 2019, aggiungerà un importante tassello alla conoscenza del passato di Piacenza. L’apertura è prevista per il 10 aprile 2021, subordinata alle disposizioni per il contrasto alla pandemia.

Sono circa 1200 i reperti che i visitatori potranno apprezzare per la prima volta e attraverso i quali ripercorrere gli eventi che hanno caratterizzato la storia di Placentia romana, dalla sua fondazione nel 218 a.C. sino all’insediamento dei Longobardi nel VI secolo d.C.

Fegato di Piacenza foto Carlo Vannini

All’interno della Sezione Romana, suddivisa in quindici splendide sale, si ritrovano alcune eccellenze, tra le quali il celebre Fegato di Piacenza o l’imponente statua panneggiata firmata dallo scultore ateniese Kleoménes.

Tra i reperti inediti, uno straordinario letto funerario, ricostruito in legno e con un rivestimento in osso bovino di gusto ellenistico, che faceva parte degli arredi della tomba rinvenuta nella zona di Cantone del Cristo durante gli scavi per la costruzione di un nuovo reparto dell’ospedale, e le Antefisse, ovvero gli elementi decorativi finali delle tegole dei templi, di cultura ellenistico-orientale, rinvenute nel 1947 e nel 2000, che hanno permesso di ricostruire l’apparato ornamentale di un tempio, probabilmente posto nella parte settentrionale di Piacenza colonia romana.

Mosaico con cigni e lira foto Carlo Vannini

Nella sala dedicata alla domus romana si possono ammirare eleganti mosaici pavimentali e oggetti di uso quotidiano, come frammenti di mobilio e lucerne, strumenti per la scrittura, balsamari per unguenti e profumi, contenitori per il trucco e ornamenti personali, attrezzi per la cura della casa, la filatura e la tessitura, resti dei giochi da tavolo, tra cui una scacchiera del II-III secolo d.C. in terracotta.

Anche i monumenti funebri testimoniano con la loro dimensione e la ricchezza degli apparati il rango dei defunti; ad esempio, è esposta una Sfinge alata, elemento decorativo di un monumento funerario a edicola, sicuramente appartenuto a una famiglia eminente.


Scacchiera e dadi da gioco foto Carlo Vannini

I reperti dell’ultima sala testimoniano il passaggio della città alla dominazione longobarda, tra cui un tremisse in oro – moneta del tardo impero romano – coniato a Piacenza tra il 712 e il 744 durante il regno di Liutprando.

La nuova Sezione Romana del Museo archeologico di Palazzo Farnese è parte del progetto di Piacenza 2020/21. Il progetto di restauro e rifunzionalizzazione dei sotterranei di Palazzo Farnese e l’apertura della nuova sezione archeologica romana sono stati possibili grazie ai fondi europei stanziati dalla Regione Emilia-Romagna, a cui il Comune di Piacenza ha aggiunto ulteriori proprie risorse.

C.S.M.
Fonte: CLP relazioni pubbliche, 8 marzo 2021
Immagine di apertura: statua panneggiata firmata Kleomenes, foto Carlo Pagani

Musei di Palazzo Farnese | Sotterranei
piazza Cittadella 29, Piacenza
Info biglietteria: T. +39  0523.492658
info.farnese@comune.piacenza.itmusei-di-palazzo-farnese-piacenza — Musei civici di Palazzo Farnese – Piacenza

Tags: , , , ,

Altre storie daAnime

About Maria Fleurent