Vai a…
RSS Feed

TORINO
Museo Egizio
PROSEGUONO
LE CONFERENZE ONLINE

L’area di Ramesseum
e le ‘zanne della nascita’

Dal 13 Aprile 2021


L’agenda delle conferenze egittologiche online promosse dal Museo Egizio di Torino, prosegue nel mese di aprile. Gli incontri, in collaborazione con Acme, sono trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube del Museo Egizio.

Dal 2017 un gruppo di ricerca italiano è associato agli scavi condotti dalla Missione Franco-Egiziana sull’area del Ramesseum, diretta dal dott. Christian Leblanc nell’ambito della Missione Archeologica Francese di Tebe Ovest. Agli archeologi italiani è stata affidata la ripresa degli scavi negli “annessi nord”, una serie di strutture in mattoni crudi, che coprono un’area di circa 12.000 mq ed erano parte del complesso economico-amministrativo del Tempio. La destinazione originaria di questi ambienti non è ancora chiara; allo stesso modo necessita di essere definita la dinamica di riutilizzo che l’area ha subito a partire dal Terzo Periodo Intermedio.

Le nuove ricerche, condotte con l’ausilio di moderne metodologie e un approccio multidisciplinare, hanno già consentito di raccogliere nuove informazioni. Ne parla Anna Consonni martedì 13 aprile 2021 alle ore 18, nella conferenza dal titolo “Gli annessi economici nord del Ramesseum: nuove prospettive di ricerca. Gli scavi italiani nel quadro della Missione franco-egiziana”.

Le “zanne della nascita” (in inglese birth tusks) sono oggetti distintivi dell’arte sacra del Medio Regno, realizzate lavorando una zanna di ippopotamo. Sono documentati oltre settanta esempi rivenuti da scavi effettuati a partire dal 1860 in Egitto, Nubia e Medio Oriente: più altre cento acquistate fino al 1973, comprese imitazioni moderne già nel 1888. La maggior parte di questi reperti reca una processione di figure divine, e alcune iscrizioni invocano la loro protezione per donne e bambini.

Gli egittologi James Breasted e Flinders Petrie hanno realizzato una pubblicazione su due zanne di provenienza non autenticata, riportanti figure in uno stile inedito e che potrebbero essere aggiunte moderne. Tuttavia, figure simili e altrettanto sconcertanti si trovano su un’enigmatica bara esposta al Museo Egizio. Nella conferenza dal titolo “Middle Kingdom birth tusks, and an enigmatic coffin in Turin: troubling authenticity”, martedì 20 aprile 2021, ore 18 (rinviata a data da destinarsi), Stephen Quirke cerca di comprendere le zanne della nascita come reperto, e poi affronta il dilemma curatoriale su come mostrare, nei musei, manufatti la cui provenienza non è nota e di cui non esistono paralleli negli scavi.

M.F.C.S.
Fonte: Ufficio stampa, 2 aprile 2021

www.museoegizio.it

Tags: , , ,

Altre storie daArsit Artes

About Maria Fleurent