Vai a…
RSS Feed

Rai Cultura
Radio 3 e Rai 5

ORCHESTRA RAI:
MONDI MUSICALI A CONFRONTO

Sinfonica, cameristica
e ‘Rai Orchestra Pop’

9 aprile – 1 luglio


Grandi direttori come Fabio Luisi, Daniele Gatti e Ottavio Dantone. Solisti di fama internazionale come Stefano Bollani, Giovanni Sollima, Renaud Capuçon, Alexander Malofeev e Pablo Ferrández. Una cantante nota per l’intensità delle sue interpretazioni come Anna Caterina Antonacci. L’integrale delle Sinfonie di Brahms, omaggi a Stravinskij e a Dante Alighieri, grande repertorio sinfonico e un’inaspettata incursione nel mondo del rock e del pop.
Sono i “Concerti di primavera-estate” dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, in programma all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, dal 9 aprile al 1° luglio 2021.

Le serate, tutte in programma alle ore 20, saranno trasmesse in diretta su Radio3 Rai e in live streaming sul portale di Rai Cultura. Molte saranno proposte anche in TV su Rai5. Secondo le disposizioni riguardanti l’emergenza sanitaria, l’apertura al pubblico è ancora sospesa. Eventuali modalità di accesso all’Auditorium Rai e di acquisto dei biglietti saranno comunicate appena possibile.

Alexander Malofeev

Si inizia con Ottavio Dantone, protagonista di due concerti che spaziano dal classicismo di Haydn al neoclassicismo di Pulcinella di Stravinskij, del quale ricorre quest’anno il cinquantesimo anniversario della morte. Il balletto in un atto su musiche di Pergolesi è proposto in forma integrale con le voci di Paola GardinaAlasdair Kent e Paolo Bordogna.

Daniele Gatti torna sul podio dell’Orchestra Rai per proporre il ciclo integrale delle Sinfonie di Brahms; invece Fabio Luisi, insieme al pianista russo Alexander Malofeev, non ancora ventenne, propone il Primo Concerto di Franz Liszt e la Quarta Sinfonia di Bruckner detta “Romantica”. Il mese di maggio procede con Aziz Shokhakimov che, insieme al violoncellista Pablo Ferrández, presenta il Concerto n. 1 per violoncello e orchestra di Šostakovič, e insieme al Coro Femminile Ruggero Maghini omaggia Dante Alighieri nell’anniversario della nascita con Eine Symphonie zu Dantes Divina Commedia, detta Sinfonia Dante di Liszt. Il concerto è trasmesso in diretta su Rai5.

Shokhakimov omaggia Stravinskij con l’opera da camera l’Histoire du soldat. Con questo spettacolo l’OSN Rai rinnova la collaborazione con la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus: bambini e ragazzi possono conoscere gli strumenti di una grande orchestra sinfonica e sono protagonisti di un percorso laboratoriale.

Stefano Bollani 2019 crediti Valentina Cenni

Stefano Bollani porta il suo Concerto azzurro per pianoforte e orchestra, che fonde jazz e linguaggi classici, composizione e improvvisazione: dirige l’Orchestra Rai Kristjan Järvi, che apre la serata con un suo brano, Aurora per orchestra. 

Il mese di maggio si chiude con una serata dedicata al repertorio francese, protagonisti il direttore Maxime Pascal e il soprano Anna Caterina Antonacci. In programma il Poème de l’amour et de la mer per voce e orchestra di Chausson, La mer di Debussy e La valse di Ravel.

Giugno si apre con il direttore Michele Mariotti e il violinista Renaud Capuçon. In programma il celebre Concerto in mi minore per violino e orchestra di Mendelssohn e la più rara Sinfonia n. 2 in re maggiore di Sibelius.



Ryan McAdams 2018 @Lisa Mazzucco

RAI ORCHESTRA POPS
Il cartellone si chiude con un ciclo di quattro concerti raccolti sotto l’etichetta “Rai Orchestra Pops”, che esplorano i confini tra linguaggio classico, la scrittura sinfonica, il rock, la musica per il cinema, il crossover e lo swing. Sul podio due direttori americani noti per la loro versatilità e l’apertura alle contaminazioni. Dapprima Ryan McAdams e il pianista Alessandro Taverna sono impegnati con vari autori rock per il sinfonico. Poi, si spazia da Scott Joplin a Duke Ellington con la bacchetta di John Axelrod; mentre Ryan McAdams con il violoncello di Giovanni Sollima, confezionano una serata che va da Purcell ai Nirvana, passando per la musica dello stesso Sollima. Ultimo appuntamento ancora con John Axelrod e la violinista Nicola Benedetti, interprete del concerto di Wynton Marsalis, di cui è dedicataria e che ha inciso con la Philadelphia Orchestra.

MUSICA DA CAMERA
All’offerta sinfonica torna ad affiancarsi quella cameristica, con i concerti dei gruppi dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, in programma a porte chiuse nello spazio a loro tradizionalmente dedicato della domenica mattina alle 10.30. I concerti da camera saranno registrati e trasmessi successivamente su Radio3. Oltre ai concerti da camera realizzati in Auditorium Rai a Torino, proseguono anche quelli alla Cappella Paolina del Quirinale a Roma, trasmessi in diretta su Radio3 la domenica mattina.

M.F.C.S.
Fonte: Ufficio Stampa Rai Cultura, 2 aprile 2021
Immagine di apertura: Orchestra Rai, Più Luce ©2019

www.osn.rai.it

Tags: , , ,

Altre storie daTribute To

About Maria Fleurent