Vai a…
RSS Feed

GENOVA
Teatro Nazionale
ONDE TEATRALI
Nuova drammaturgia
in podcast

Dal 15 Aprile 2021


Con quattro spettacoli inediti per l’Italia creati esclusivamente per l’ascolto, proposto in forma gratuita, Onde Teatrali è una rassegna di nuova drammaturgia in podcast. I lavori, provenienti da Egitto, Benin, Gran Bretagna, riflettono su temi come lavoro, salute, maternità, ecologia, scienza, relazioni, affrontati da una prospettiva femminile. Con questo nuovo progetto, il Teatro Nazionale di Genova, sotto la direzione di Davide Livermore, continua a sperimentare mezzi diversi, in attesa della riapertura delle sale.

Il progetto nasce da un’idea delle registe Barbara Alesse e Mercedes Martini, che hanno selezionato i testi, tutti inediti per l’Italia, tra quelli suggeriti e tradotti da Monica Capuani.

Si inizia con Cannibali (online dal 15 aprile) di José Pliya, autore del Benin rappresentato in tutto il mondo, che tocca le corde più oscure, i tabù che si nascondono dietro e intorno la nascita di un bambino, parlando anche a tutte quelle donne che scelgono di non avere figli.

Una storia dell’acqua nel Medio Oriente (online dal 22 aprile) è un concerto-spettacolo scritto da Sabrina Mahfouz, giovane e pluripremiata drammaturga e poetessa anglo-egiziana, che attraverso canzoni, racconti di miti antichi, cronache di guerre recenti e scenari futuribili porta a guardare con occhi diversi uno degli elementi più preziosi che ci sono sulla terra.

Una manager che esercita il suo potere controllando la vita privata delle sue dipendenti e una giovane impiegata sono al centro di Contrazioni (online dal 29 aprile) commedia dell’inglese Mike Bartlett, drammaturgo, sceneggiatore e produttore televisivo più volte insignito del Laurence Olivier Award.

La rassegna per il momento si chiude con Love and information (online dal 6 maggio) di Caryl Churchill, una delle più grandi drammaturghe viventi di lingua inglese. Tre professionisti e gli allievi del Corso di Alta Formazione per Attori danno vita a oltre 100 personaggi in 57 brevissime scene, offrendo un’analisi “affollata” delle relazioni, una giostra divertente e seria su cui salgono mogli, mariti, genitori, figli, amanti, medici, scienziati, torturatori…

M.F.C.S.
Fonte: Ufficio Stampa, 12 aprile 2021
Contributi fotografici: Onde teatrali, ph Matilde Pisani

www.teatronazionalegenova.it

Tags: , ,

Altre storie daTribute To

About Maria Fleurent