Vai a…
RSS Feed

PISOGNE (BS)
LAGO d’ISEO
Mirad’Or
DANIEL BUREN INAUGURA
UN NUOVO SPAZIO ESPOSITIVO
SULL’ACQUA

Opere luminose
visibili anche
dalla riva opposta

24 aprile – 30 settembre 2021


Arte pubblica per tutti, fruibile giorno e notte dal lungolago di Pisogne così come dalle rive sulla sponda opposta; dall’esterno, dall’interno e dall’acqua. Il Lago d’Iseo torna protagonista dell’arte contemporanea con il nuovo spazio Mirad’Or, che avvia la sua attività con quattro opere luminose di Daniel Buren, allestite da aprile a settembre 2021.  

Il piccolo padiglione si erge come una palafitta nello specchio lacustre lombardo, e si propone come uno spazio in dialogo con il territorio, un luogo in cui accogliere e condividere il contemporaneo in una terra di storia, tradizione e cultura del paesaggio. L’edificio, dove gli artisti potranno lavorare, è disegnato dall’architetto Mauro Piantelli e sorge dall’acqua in corrispondenza del porto medievale, poi divenuto lavatoio pubblico.

Tra gli artisti contemporanei più noti, Daniel Buren (Boulogne Billancourt, 1938) è protagonista dell’arte concettuale che analizza il rapporto tra l’opera, il suo ambiente e il contesto sociale.

Chiamato per primo a interpretare Mirad’Or, all’interno del programma ideato da Massimo Minini, l’artista ha portato due dittici.

Frutto dell’ultima ricerca artistica di Buren, i teli luminosi mettono in dialogo il motivo a righe verticali di 8,7 cm (cifra stilistica dell’artista sin dagli anni Sessanta), con le nuove potenzialità della tecnologia e della fibra ottica, che permettono all’opera di diventare essa stessa fonte di luce per lo spazio circostante.

M.F.C.S.
Fonte: Adicorbetta, 20 aprile 2021
Contributi fotografici: Buren, MiradOr, copyright Michele Nastasi

Tags: , , , ,

Altre storie daArsit Artes

About Maria Fleurent