Physis di Arcangelo Sassolino entra a far parte del percorso artistico immerso nella natura della Val di Sella in Trentino.

L’opera di Arcangelo Sassolino (Vicenza, 1967) a Malga Costa, si aggiunge al panorama composito di Arte Sella – the Contemporary Mountain, che ha visto centinaia di artisti internazionali avvicendarsi nel corso del tempo, invitati a interpretare lo spirito del luogo e a restituire, tramite uno sguardo originale e ispirato, opere d’arte in continua trasformazione. Con la presenza di Arcangelo Sassolino, Arte Sella sancisce ufficialmente, dopo 36 anni di indagine ininterrotta, l’avvio di una nuova fase del progetto, per proporre uno sguardo in cui l’arte e la natura si aprono manifestamente al dialogo con la tecnologia.

Nell’installazione, tecnologia arte e natura convergono. Physis è costituita da una parte elettronica e da un motore attivato da un pannello solare. Il lavoro si compone di un masso di granito proveniente da una cava a Carisolo (TN), tagliato in due parti e posto su un binario. Ogni giorno, messo in funzione dall’energia solare, si ripete un lentissimo ma implacabile ciclo di apertura e chiusura: al mattino le due metà si allontanano una dall’altra; nel mezzo della giornata sono al massimo della loro distanza; nel pomeriggio, lentamente, si richiudono. Mai uguale a se stesso, il movimento è funzione della quantità di energia disponibile, catturata dai pannelli solari. Vincolato agli eventi meteorologici, accumula un po’ di forza con il cielo sereno, ma se piove o nevica per giorni, si ferma. E come gli esseri umani e gli animali, di notte, dorme. Attraverso la tecnologia, l’opera respira con il mondo.

Immersa nella natura, Physis sorge in un’area appartata del percorso espositivo di Malga Costa dove, sullo sfondo, si ergono le montagne. Quando i due massi si spostano, rivelano nel mezzo il paesaggio inizialmente nascosto e donano così un nuovo punto di vista sulla natura. Dice Arcangelo Sassolino: «È un lavoro sul peso del tempo, sulla lenta e inesorabile trasformazione della natura che non ha niente del cinismo isterico della nostra società. È un Sisifo orizzontale, la sua salita è il meteo».

Nel tempo, ad Arte Sella tutti i linguaggi artistici si sono compenetrati con l’arte nella natura. La musica, la danza, la fotografia, la poesia, la letteratura hanno trovato in Arte Sella un luogo peculiare di ricerca e di riflessione comune.

M.C.S.
Fonte: Ufficio Stampa, 18 giugno 2022
Immagini: Arcangelo Sassolino – Physis – Arte Sella 2022 – Ph Giacomo Bianch
i

Associazione Arte Sella Impresa Sociale
Corso Ausugum 55-57 38051 Borgo Valsugana (TN )
Area espositiva Malga Costa Val di Sella – Valsugana, Trentino
www.artesella.it

Lascia un commento