Vai a…
RSS Feed

PARMA
Palazzo Dalla Rosa Prati
VAN GOGH MULTIMEDIA & FRIENDS
2500 immagini
Opere originali di Monet Deags Renoir

Nuove date 13 Giugno ~ 16 Agosto 2020


È la prima mostra di Parma Capitale italiana della Cultura 2020 + 2021 a riaprire al pubblico, “Vincent Van Gogh Multimedia & Friends”. Dal 13 giugno al 16 agosto 2020 le porte di Palazzo Dalla Rosa Prati nel cuore della città si spalancheranno ai visitatori, che saranno coinvolti in un particolare percorso immersivo ed emotivo tra i capolavori del tormentato genio di Van Gogh. Grazie a scenografici supporti multimediali ad altissima qualità si potrà entrare nelle opere del pittore olandese, nei suoi straordinari vortici di colore, nel suo universo creativo. I ritratti e gli autoritratti, le nature morte, i dipinti sui lavori artigiani e contadini, i paesaggi di Van Gogh, le campagne olandesi e francesi in cui si rifugiava, gli influssi onirici orientali, i colori del tramonto e della notte prenderanno vita, raccontandosi attraverso dense pennellate e fascinazioni digitali. Nella stanza segreta, inoltre, ci si potrà immergere nei capolavori di autori amici come Monet, Degas e Renoir giunti da prestigiose collezioni private.
La mostra è prodotta da Navigare s.r.l.

«Ogni apertura è una buona notizia verso la ripresa di una reale vita culturale per la città – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Parma Michele Guerra – Naturalmente in questa fase costituisce anche una nuova responsabilità: non solo quella di offrire un servizio culturale, ma di farlo in sicurezza andando incontro al visitatore in modo ancora più accogliente e completo». Per rispettare le norme di sicurezza, infatti, gli ingressi saranno contingentati e scaglionati ogni 15 minuti. All’ingresso ci sarà un termoscanner per misurare la temperatura.
L’ingresso è consentito solo con l’uso della mascherina. Per le famiglie, è consentita la visita senza distanziamento.

LA MOSTRA
Riprodotti su supporti multimediali ad altissima qualità installati nelle splendide sale del palazzo, i ritratti e gli autoritratti, le nature morte e i paesaggi del grande pittore olandese prendono letteralmente vita, raccontandosi attraverso dense pennellate dall’apparenza fortemente materica e fascinazioni digitali, che consentono al visitatore di vivere un’esperienza avvolgente e di sentirsi totalmente immerso in opere leggendarie.
Il percorso si rivela come un labirinto vivente, attraverso i cunicoli di una mente geniale e problematica che conduce in una stanza segreta, dedicata a opere degli illustri amici dei quali l’artista si circondò durante la propria permanenza nella Ville Lumière.
Ogni 20 giorni, le opere di un diverso autore, provenienti da collezioni private – capolavori di autori come Monet, Degas e Renoir – contribuiranno a variarne il senso, dando così l’idea di un contesto artistico unico e febbrile, popolato da giganteschi protagonisti dell’Impressionismo e del Post-Impressionismo.
La parte multimediale è affidata alla curatela di Giovanna Strano, che attraverso immagini, suoni e parole, ha sviluppato, nello spazio delle grandi proiezioni, tematiche che mirano a far conoscere l’uomo e l’autore di capolavori di valore immenso per l’umanità. L’esposizione è arricchita dagli abiti esclusivi sui temi di Van Gogh della collezione Art Couture della stilista Gisella Scibona.
Un ringraziamento particolare alla Famiglia della Rosa Prati per la grande sensibilità imprenditoriale dimostrata ancora una volta per la concessione del Palazzo storico.

IL PERCORSO
La scelta sempre più frequente di presentare l’arte al grande pubblico tramite l’utilizzo di tecnologie multimediali avanzate permette di amplificare la forza comunicativa dei contenuti, impiegando contemporaneamente diversi canali trasmissivi, quello visivo delle immagini, quello uditivo dei suoni e della musica, quello sensoriale degli oggetti e degli ambienti ricostruiti. Attraverso l’uso dei vari linguaggi il visitatore è immerso in un percorso avvolgente, trasportato in un viaggio virtuale alla scoperta del pittore, dell’artista, dell’uomo Vincent Van Gogh.La mostra multimediale prende in esame, attraverso proiezioni su diversi grandi monitor, la vita e le opere del maestro, con la visione a video di molti dipinti e disegni realizzati nel corso della sua esistenza e completata con informazioni in italiano e inglese relative ai periodi artistici vissuti da Van Gogh negli ultimi 10 anni della sua vita. La finalità singolare, che dà significato e spessore a tutto il progetto, è quella di assolvere a un’importante missione educativa e didattica, in quanto sono previsti specifici percorsi di coinvolgimento delle scuole, al fine di accompagnarle in uno straordinario viaggio alla scoperta della storia e delle opere del grande artista. Difatti il racconto si snoda per immagini e suoni, in una strabiliante avventura nel tempo e nello spazio.
Dopo il grande successo di pubblico e di critica ottenuti nelle edizioni di Venezia e Torino, la mostra fa tappa a Parma, Capitale della Cultura 2020+2021.

La curiosità del grande pubblico, sulla vita e sulle opere di Van Gogh (nato a Zundert in Olanda il 30 marzo 1873 e morto suicida a Auvers -sur-Oise in Francia a a 37 anni, il 29 luglio 1890) non accenna a diminuire, malgrado le tante esposizioni di opere originali provenienti da Musei prestatori di tutto il mondo, o quelle che utilizzano strumenti tecnologici multimediali.
Attraverso immagini di grandi dimensioni, che avvolgono l’osservatore da ogni lato, la mostra esplora il lavoro e le esperienze di vita di questo prolifico artista nel periodo tra il 1880 e il 1890, ne interpreta pensieri, sentimenti e stati mentali durante il periodo trascorso a Arles, Saint Rémy e Auvers-sur-Oise, luoghi in cui creò molti dei suoi immortali capolavori.
Questi lavori vengono mostrati attraverso dettagli ad altissima definizione, prestando particolare attenzione alle loro caratteristiche principali e consentendo di comprenderne l’uso del colore, la tecnica e le fonti di ispirazione. Sincronizzate con una potente colonna sonora classica, più di 2.500 immagini di Van Gogh in grande scala creeranno un’atmosfera elettrizzante riempiendo schermi giganti, pareti e pertanto immergendo completamente il visitatore nei colori vibranti e nei vivaci dettagli che costituiscono l’unicità dello stile di Van Gogh.

Novità assoluta unica nel suo genere mai realizzato all’interno di una mostra multimediale lo spazio dedicato agli “Amici di Vincent Van Gogh” saranno esposte alcune opere originali, tutte inedite al grande pubblico che potrà usufruire così di un importante occasione per avvicinarsi a delle opere di privati che non si trovano pubblicate nemmeno sui libri di storia dell’arte o nei saggi dei più grandi.
Negli spazi espositivi verrà ricreato l’atelier stimolando le scolaresche ed i ragazzi a scoprire i segreti dei pittori esposti in mostra diventando per un giorno artisti essi stessi. L’operatore, conducendo i giovani visitatori nel percorso della mostra, soffermandosi su alcune opere analizzate in maniera più approfondita, solleciterà l’attenzione dei bambini/ragazzi utilizzando materiale di supporto che ha reso più semplice e immediata la lettura iconografica.

C.S.
Fonte: Sito mostra e Ella Multimedia

VINCENT VAN GOGH MULTIMEDIA & FRIENDS
(31 gennaio – 26 aprile 2020 date prima del coronavirus)
Nuove date 13 giugno 16 agosto 2020

Palazzo Dalla Rosa Prati
Str. Duomo, 7, Parma
Info: Tel. 3336095192
Email: info@navigaresrl.com
Biglietto online: www.vangoghmultimediaexperience.it

Tags: ,

Altre storie daArsit Artes

About Maria Fleurent