Vai a…
RSS Feed

Amburgo, Linz, Vienna, Lussemburgo, Dortmund
Maggio Musicale Fiorentino
AL VIA LA TOURNÉE EUROPEA
In novembre
inaugura la nuova sala
alla presenza
del Presidente Mattarella
e del Ministro Franceschini
Audio Tour nel nuovo sito:
strumento unico al mondo
30 ottobre 2021 – 7 novembre 2021


Il maestro Zubin Mehta, alla guida dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, con il sovrintendente Alexander Pereira che seguirà tutta la trasferta, darà il via all’attesa tournée che toccherà cinque diverse città europee. Sei sono le serate previste, dal 30 ottobre 2021, iniziando da Amburgo, dove si svolgeranno i primi due concerti, poi Linz, Vienna, Lussemburgo e per la serata conclusiva Dortmund.

Il sindaco di Firenze e presidente della Fondazione del Maggio, Dario Nardella, sarà a Vienna il 3 novembre, e ha affermato: «Inauguriamo questa importante tournée internazionale con il cuore pieno di ottimismo: nelle ultime ore abbiamo saputo che il Consiglio dei Ministri ha inserito in manovra l’azzeramento dello stock di debito delle fondazioni lirico sinfoniche italiane e questo per il Maggio significa liberarsi di un pesante fardello che ha condizionato tutte le sue attività da molti anni. Siamo poi ormai prossimi al completamento del Teatro con l’inaugurazione, il prossimo 21 dicembre, della nuova sala sinfonica alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del ministro alla Cultura Dario Franceschini. Dopo mesi difficili – ha continuato il Sindaco – finalmente possiamo guardare al futuro con fiducia e nuovo slancio».

Dopo l’importante tour a Salisburgo, poi con i concerti ad Atene, Grafenegg, Budapest (questi ultimi due con il maestro Lorenzo Viotti) e infine a Dubai, l’Orchestra, guidata dal maestro Zubin Mehta (di recente insignito del premio Florence Ambassador Award) sarà di nuovo in viaggio per altri sei concerti che già registrano il “tutto esaurito”, a testimonianza del grande richiamo esercitato dal Maggio e del suo prestigio internazionale. A fare da filo conduttore, la Sinfonia n. 9 in re minore di Anton Bruckner, che sarà eseguita in quasi tutte le date, assieme ad altre proposte.  

I due concerti ad Amburgo si terranno nella moderna sala da concerti Elbphilharmonie, inaugurata appena 4 anni fa e capace di accogliere al suo interno oltre duemila spettatori. In Austria, il concerto sarà alla Brucknerhaus di Linz e in seguito alla Wiener Konzerthaus di Vienna. L’Orchestra si sposterà poi alla volta di Lussemburgo, dove si esibirà nella sala della Philharmonie Luxembourg, e tornerà infine in Germania, alla Konzerthaus di Dortmund.

Backstage © Masiar Pasquali

L’AUDIO TOUR
Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ha presentato, all’inizio del mese di ottobre 2021, il nuovo sito istituzionale che appare rinnovato e più veloce e lo strumento dell’Audio tour, ospitato nelle pagine del sito, che permette al pubblico di “ascoltare” l’acustica della grande sala del Teatro. Questa sezione è una peculiarità del Maggio, per ora unica al mondo, frutto di una ricerca dottorale dell’Università di Firenze, in collaborazione con Tempo Reale, IRCAM di Parigi e Mezzoforte. Con 13 punti di ascolto in sala – dalla platea, ai palchi, alla galleria e sei fonti sonore differenti, registrati in camera anecoica e semianecoica, come strumenti musicali, canto e orchestra e poi diffusi dal palcoscenico – testimonia l’eccellente acustica della grande sala e permette di “ascoltarla” prima si scegliere il proprio posto per gli spettacoli.  

Per le rilevazioni nelle 13 posizioni sono stati usati dei microfoni che mimano la percezione e la prospettiva uditiva umana facendo suonare un diffusore sul palcoscenico tutto lo spettro frequenziale che gli esseri umani possono percepire da 20 HRZ a 20.000. I risultati, frutto di tutti i test, dimostrano quanto l’acustica della stanza del Maggio risuoni in maniera eccellente ovunque si ascolti, con delle peculiarità che variano a seconda della posizione in cui ci si trova.

Sul sito del Maggio è disponibile una sezione interattiva che permette di ascoltare, usando le cuffie, diversi suoni: strumenti, canto, un brano sinfonico “trasmessi” dal palcoscenico e percepirli nella grande sala esattamente come se si fosse seduti in uno dei 13 punti prescelti. Una tecnologia che ovviamente non sostituisce la realtà ma dà consapevolezza agli spettatori della qualità della grande sala del Maggio.

M.C.S.
Fonte: Ufficio Stampa, 29 e 11 ottobre 2021

www.maggiofiorentino.com

Tags: ,

Altre storie daAnime

About Maria Fleurent