Vai a…
RSS Feed

BOLOGNA
13 ANNI e un SECOLO
FOTOGRAFIA

Palazzo Pepoli Campogrande
fino al 17 febbraio


La sesta edizione del Premio Fabbri “13 anni e un secolo – Fotografia” piace al pubblico, che si sofferma numeroso a Palazzo Pepoli Campogrande a Bologna. Tanto che, di concerto con il Polo Museale dell’Emilia Romagna, l’apertura dell’esposizione è stata prorogata di un mese, fino al 17 febbraio 2019. La mostra presenta opere fotografiche dedicate all’Amarena, il mitico, centenario prodotto della nota azienda bolognese. Un marchio che, nel campo del food, è la goloseria che unisce generazioni e Paesi.

0771206-15

A riunire gli autori delle immagini, è stato Nino Migliori, fotografo anch’egli di grande tradizione e artista a tutto tondo, che in gioventù è stato un collaboratore dell’azienda e ha partecipato alla prima edizione di questo Premio risultando tra i vincitori.
È la prima volta che il Premio Fabbri 1905, istituito tredici anni fa in occasione delle celebrazioni per il centenario dell’azienda e assegnato con cadenza triennale, sceglie in modo specifico la fotografia. Scultura e pittura avevano fatto da padrone in tutte le precedenti edizioni. Una scelta – afferma l’amministratore delegato Nicola Fabbri – che trova ragione nella sempre maggiore internazionalità del marchio, oggi presente in più di cento nazioni nei cinque continenti.

Il linguaggio della fotografia appare oggi più universale di quello, pur assoluto, dell’arte. Già questa edizione vanta autori di provenienza o respiro internazionale per cogliere le visioni originali, diverse, sicuramente stimolanti che si vogliono far emergere dalle sensibilità di ciascun territorio.
Per questa edizione Nino Migliori ha selezionato diciannove maestri della fotografia, proponendo accanto ad interpreti di lunga fama, altri più giovani, di sicura qualità: Angelo Anzalone, Linda Bertazza, Massimiliano Camellini, Silvio Canini, Vincenza De Nigris, Franco Fontana, Giovani Gastel, Piero Gemelli, Mataro da Vergato, Stefano Mazzali, Brigitte Niedermair, Joe Oppedisano, Pierpaolo Pagano, Gianni Pezzani, Stefano Scheda, PioTarantini.

Le bolognesi d’adozione Paola Binante per il dittico Marena e Alessia De Montis con LAYERS-Fabbri, e Rui Wu, classe 1991, che vive e lavora tra la nativa Cina e l’Italia, con l’opera .txt, sono i tre vincitori ex-aequo della sesta edizione del Premio Fabbri per l’Arte.



C.S.M.

13 ANNI E UN SECOLO – FOTOGRAFIA. Premio Fabbri per l’arte sesta Edizione

7 Dicembre 2018 – 17 Febbraio 2019 (data prorogata)

Palazzo Pepoli Campogrande
Via Castiglione 7 – Bologna

ingresso libero

www.premiofabbri.it
info: 051 4209411
www.pinacotecabologna.beniculturali.it

Studio Esseci

Tags: ,

Altre storie daArsit Artes

About Maria Fleurent