Vai a…
RSS Feed

LA VITA È ASTRAZIONE
INTROSPEZIONE VISUALE DI BOB WILSON
IN LE TROUVÈRE

Quattro pareti incolori delimitavano l’orizzonte. Uno spazio chiuso dai toni freddi e lunari, un cubo mentale con feritoie poste a un’altezza inaccessibile dalle quali filtrava la luce proveniente dall’esterno. Al centro della scena, durante l’ingresso degli spettatori al Teatro Farnese e per buona parte dell’opera, un anziano similverdiano, barbuto e con cappello a cilindro, era seduto in una immobilità statuaria. Un osservatore al quale nel secondo tempo si è affiancato un uomo in armatura: muti spettatori che hanno collocato la situazione,

 » Leggi di più: LA VITA È ASTRAZIONE
INTROSPEZIONE VISUALE DI BOB WILSON
IN LE TROUVÈRE  »

Tribute To

PITTURA DI PIETRA
DA FIRENZE A MANTOVA

Nel Castello dei Gonzaga
una selezione di “commessi”
dell’Opificio delle Pietre Dure

Il Castello di San Giorgio del Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova, dal 20 ottobre 2018 al 31 marzo 2019, ospita la mostra Pietre colorate molto vaghe e belle. Arte senza tempo dal Museo dell’Opificio delle Pietre Dure”. L’esposizione propone una selezione della straordinaria collezione in pietre dure della Manifattura Granducale,

 » Leggi di più: PITTURA DI PIETRA
DA FIRENZE A MANTOVA

Nel Castello dei Gonzaga
una selezione di “commessi”
dell’Opificio delle Pietre Dure
 »

AMORE
BIANCO COME IL GHIACCIO
E ROSSO COME IL FUOCO

Tutti gli spettacoli paiono magnifici nelle parole di presentazione, pochi lo sono per davvero. Ha corrisposto e anzi ha superato le aspettative questo allestimento straordinario, avente tutti i crismi dei migliori musical, confezionato con cura certosina e uno spiccato senso del teatro. La trasposizione su ghiaccio della storia d’amore più famosa di sempre, “Romeo & Juliet”, dopo il successo riscosso in Russia con oltre un milione di spettatori nello scorso anno,

 » Leggi di più: AMORE
BIANCO COME IL GHIACCIO
E ROSSO COME IL FUOCO  »

DANZA E PITTURA:
PRATICHE TECNOLOGICHE

Mostra e performance
di Aterballetto a Reggio Emilia

MAPS 1:610 nasce dall’incontro tra Jorge R. Pombo, pittore, e Saul Daniele Ardillo, coreografo. Le connessioni tra tecnologia, danza e pittura diventano il cuore della ricerca dei due artisti: a Pombo è lasciato il compito di reinterpretare a carboncino – in un incontro tra digitale ed analogico – le piante di alcune grandi città prese da Google maps; mentre i ballerini,

 » Leggi di più: DANZA E PITTURA:
PRATICHE TECNOLOGICHE

Mostra e performance
di Aterballetto a Reggio Emilia
 »

PARLA ANCHE VENEZIANO
LA MOSTRA DELL’ANNO
A LONDRA

Fianco a fianco
due dipinti
di Bellini e Mantegna

Mantegna and Bellini”, la mostra europea dell’anno, è in parte made in Venice. Ad accogliere i visitatori che dal 1 ottobre affolleranno la National Gallery di Londra per ammirare quella che è la più attesa mostra della stagione in Europa, sarà il dittico della Presentazione di Gesù al tempio, di Giovanni Bellini e Andrea Mantegna.
Il Bellini conservato alla Querini Stampalia di Venezia e il Mantegna patrimonio della Gemäldegalerie di Berlino (museo in cui la mostra londinese si sposterà dal 1 marzo 2019) sono già stati offerti all’ammirazione del pubblico e alle indagini degli esperti proprio nelle sale espositive dell’istituzione veneziana.

 » Leggi di più: PARLA ANCHE VENEZIANO
LA MOSTRA DELL’ANNO
A LONDRA

Fianco a fianco
due dipinti
di Bellini e Mantegna
 »

Hélène Grimaud
MEDITATIONS ON MEMORY

Hélène Grimaud’s new Deutsche Grammophon album, Memory, stirs profound emotions through the elegant simplicity of miniatures by Chopin, Debussy, Satie, Valentin Silvestrov and Nitin Sawhney. Music has been described as a means of rescuing that which is lost – a simple yet persuasive idea and one which informs Hélène Grimaud’s working definition of the art form. The French pianist’s latest Deutsche Grammophon recording addresses music’s unique ability to bring images of the past back to life in the present moment,

 » Leggi di più: Hélène Grimaud
MEDITATIONS ON MEMORY  »

PLÁCIDO DOMINGO
E FONDAZIONE ARENA
IN OMAN

Una settimana
di iniziative e spettacoli
a lui dedicati
Festival 2019
all’Arena di Verona

Non si sono ancora spenti gli echi del grande successo ottenuto da Fondazione Arena in Oman, dove Plácido Domingo si è esibito nei giorni scorsi a Muscat, con l’Orchestra dell’Arena di Verona.
Il “Gala Zarzuela” del 6 e 8 settembre ed il balletto “Fuego” del 7 si sono infatti conclusi con standing ovations e grandi applausi anche da parte del Principe del Sultanato dell’Oman,

 » Leggi di più: PLÁCIDO DOMINGO
E FONDAZIONE ARENA
IN OMAN

Una settimana
di iniziative e spettacoli
a lui dedicati
Festival 2019
all’Arena di Verona
 »

ZEROLOGY
Montepulciano
ricorda Federico Zeri
con tre giorni di conversazioni d’arteMontepulciano
ricorda Federico Zeri
con tre giorni di conversazioni d’arte

La città di Montepulciano ricorda il grande storico dell’arte Federico Zeri nel ventesimo anniversario della sua scomparsa, con tre giornate di incontri dedicati al suo lavoro scientifico e al suo impegno sul fronte della tutela del patrimonio culturale. Gli incontri si svolgono nel Teatro Poliziano il 5, 6 e 7 ottobre 2018 e sono curati da Roberto Longi, direttore del Museo Civico di Montepulciano, e Nino Criscenti, noto giornalista e autore televisivo,

 » Leggi di più: ZEROLOGY
Montepulciano
ricorda Federico Zeri
con tre giorni di conversazioni d’arteMontepulciano
ricorda Federico Zeri
con tre giorni di conversazioni d’arte
 »

PADOVA RICORDA
LA GRANDE GUERRA

A poche decine di chilometri a est e a nord, il Piave, il Grappa l’Altopiano, le vette vicentine erano il feroce terreno di scontro. A Padova quelle azioni venivano registrate, studiate e dirette. Sangue e morte si sublimavano in asettiche linee su carte geografiche. Da qui partivano ordini che falcidiavano migliaia di ragazzi al fronte. Qui si delineavano strategie, si tessevano contatti, talvolta in via non ufficiale. Qui si disegnava ciò che doveva far seguito al conflitto.

 » Leggi di più: PADOVA RICORDA
LA GRANDE GUERRA  »

PIATTAFORMA AsLiCo
ELISIR DI LUNGA MUSICA

Educazione operistica
e sinfonica online
per il pubblico giovane

Sono aperte, per le scuole italiane, le iscrizioni online ai progetti di Opera Education 2018/2019, la piattaforma che promuove la passione e la comprensione del linguaggio dell’opera lirica, rivolgendosi al pubblico giovane di bambini e ragazzi dagli 0 ai 18 anni con progetti di educazione musicale e laboratori interattivi anche per i genitori in attesa di un bimbo. La piattaforma di AsLiCo (Associazione Lirica e Concertistica Italiana) che da oltre vent’anni educa il pubblico di bambini e ragazzi all’opera lirica ed alla musica sinfonica,

 » Leggi di più: PIATTAFORMA AsLiCo
ELISIR DI LUNGA MUSICA

Educazione operistica
e sinfonica online
per il pubblico giovane
 »

Arsit Artes

NUMERI 2018 POSITIVI
PER L’ARENA DI VERONA
LIRICA ED EXTRA LIRICA

Il sindaco di Verona
Federico Sboarina
traccia il bilancio
e anticipa alcune date 2019

La stagione areniana che si è appena conclusa segna l’inversione di marcia rispetto al passato, per una discontinuità sia nella qualità degli eventi proposti che nella programmazione.
Un risultato che va oltre i numeri, dimostrando la bontà delle scelte del nuovo management di Fondazione Arena. In poco più di sei mesi, infatti, è stato allestito un festival di prestigio, con una media di 8 mila 400 presenze a spettacolo, con importanti economie di gestione nonostante i limiti di spesa imposti dalla Legge Bray,

 » Leggi di più: NUMERI 2018 POSITIVI
PER L’ARENA DI VERONA
LIRICA ED EXTRA LIRICA

Il sindaco di Verona
Federico Sboarina
traccia il bilancio
e anticipa alcune date 2019
 »

GIOVANI INTERPRETI
PER GIOVANE PUBBLICO

Danza
per le nuove generazioni
a Trento

Forte dell’interesse suscitato nelle prime due edizioni, torna dal 17 al 20 ottobre 2018 in diversi luoghi di Trento “Y Generation, festival di danza e teatro-danza per le nuove generazioni”, promosso dal Centro Servizi Culturali Santa Chiara in collaborazione con il Comune di Trento e con il patrocinio di Assitej Italia, per la direzione artistica di Giovanna Palmieri. Y Generation vuole farsi riconoscere come punto di riferimento nazionale,

 » Leggi di più: GIOVANI INTERPRETI
PER GIOVANE PUBBLICO

Danza
per le nuove generazioni
a Trento
 »

DAVID GARRETT
Unlimited (Greatest Hits)

“Non c’è mercato per il tuo progetto. Nessuno vuole ascoltare questo tipo di musica”. Poco più di 10 anni fa, quando David Garrett propose la sua idea crossover a varie etichette discografiche, nessuno era interessato. David ci credeva, continuò a provare con convinzione a proporre la sua idea mostrando lo stesso mix di pazienza e determinazione che ha permesso a questo incredibile talento diplomato alla Julliard School di New York di diventare uno dei più grandi violinisti a livello mondiale della sua generazione.

 » Leggi di più: DAVID GARRETT
Unlimited (Greatest Hits)  »

IL VIAGGIO
PER LA MESOAMERICA
PARTE DA FAENZA

Pezzi mai esposti prima
in una mostra di emozioni

Una mostra orgogliosamente controcorrente, sottolinea Claudia Casali, Direttrice del MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, riferendosi ad “Aztechi, Maya, Inca e le culture dell’antica America”. Il perché dell’affermazione lo chiariscono i curatori Antonio Aimi e Antonio Guarnotta. In un periodo in cui le mostre a carattere etnoantropologico tendono spesso a mettere a fuoco una singola cultura, questo allestimento vuole presentare una visione complessiva dell’America precolombiana in grado di offrire al visitatore sia una sintesi dei tratti pan-americani comuni alle diverse culture,

 » Leggi di più: IL VIAGGIO
PER LA MESOAMERICA
PARTE DA FAENZA

Pezzi mai esposti prima
in una mostra di emozioni
 »

BOLOGNA MODERN #03: 1968-2018
Il Festival delle musiche
del nostro tempo
omaggia Šostakovič
e il Sessantotto
con nuove commissioni
e prime esecuzioni

Nel cinquantenario del Sessantotto, il Teatro Comunale di Bologna dedica la terza edizione di Bologna Modern – Festival per le musiche contemporanee all’eredità culturale di una stagione rivoluzionaria che ha cambiato la società. 1968-2018” è il titolo del festival che occupe ventisette giornate, dal 2 ottobre al 22 novembre, con oltre quaranta appuntamenti molti dei quali a ingresso libero, articolati in tre sezioni che abbracciano diversi linguaggi sonori per interrogarsi sui profondi mutamenti che il Sessantotto ha innescato nel pensiero artistico e sulla globalizzazione culturale che ne è derivata.

 » Leggi di più: BOLOGNA MODERN #03: 1968-2018
Il Festival delle musiche
del nostro tempo
omaggia Šostakovič
e il Sessantotto
con nuove commissioni
e prime esecuzioni
 »

?WAR IS OVER
I conflitti tra arte
mito e filosofia a Ravenna

Non si dà pace senza guerra e viceversa. Sembra questo il modo inevitabile di affrontare la questione, ma la mostra propone un altro punto di vista: il contrario della guerra non è la pace ma il dialogo, il conflitto dominato, la dialettica. La separazione interiore da una realtà insopportabile. E null’altro svela meglio questa realtà quanto il lavoro degli artisti.
Il Comune di Ravenna, Assessorato alla Cultura, e il Museo d’Arte della città di Ravenna,

 » Leggi di più: ?WAR IS OVER
I conflitti tra arte
mito e filosofia a Ravenna
 »

BERNSTEIN E SERAFIN
NEGLI INCONTRI
DEL FONDO PETER MAAG

Il maestro Nicola Guerini
alla Società Letteraria
di Verona

Riprendono, a cura del Maestro Nicola Guerini, gli appuntamenti de “Il Golfo Mistico”, che nasce dalle numerose attività di divulgazione e approfondimento del Fondo Peter Maag in collaborazione con la Società Letteraria di Verona. I temi musicali affrontati da specialisti del settore hanno l’intento di istituire un rapporto tra l’arte dei suoni e altre discipline quali la letteratura, la poesia o la pittura,

 » Leggi di più: BERNSTEIN E SERAFIN
NEGLI INCONTRI
DEL FONDO PETER MAAG

Il maestro Nicola Guerini
alla Società Letteraria
di Verona
 »

PROGETTO TINTORETTO 500
ai Musei Civici di Venezia

Mai sono stato così totalmente schiacciato a terra dinanzi a un intelletto umano, quanto oggi davanti a Tintoretto” scriveva Ruskin al padre, dopo aver visitato la Scuola Grande di San Rocco. “Quanto alla pittura – continuava il critico ottocentesco – penso di non aver saputo che cosa significasse fino a oggi…quello [Tintoretto] ti delinea la tua [sic] figura con dieci tratti e la colora con altrettanti. Non credo che gli servissero più di dieci minuti per inventare e dipingere una figura intera.

 » Leggi di più: PROGETTO TINTORETTO 500
ai Musei Civici di Venezia  »

BOLOGNA
LA DANZA URBANA
GUARDA A MEDITERRANEO
E A MEDIO ORIENTE

Nell’anno europeo del Patrimonio culturale e nell’ambito del progetto Focus young mediterranean and middle east choreographers – sostenuto da La Francia in Scena, stagione artistica dell’Institut francais Italia/Ambasciata di Francia in Italia – anche il Festival internazionale di danza nei paesaggi urbani di Bologna guarda al Mediterraneo, lungo le cui sponde sono sorte numerose civiltà che ci hanno lasciato un’eredità straordinaria e costituiscono le fondamenta stesse su cui si sviluppa la nostra cultura.

 » Leggi di più: BOLOGNA
LA DANZA URBANA
GUARDA A MEDITERRANEO
E A MEDIO ORIENTE  »

Anime

ATMOSFERE MATERICHE
E LINEE TRASVERSALI:
TOSCA A BRESCIA

e nei teatri
di OperaLombardia

Una mise en scène che ha tradotto la descrittività del tessuto musicale, focalizzando l’ottica sulle atmosfere, sul clima che avvolge la vicenda, che ne detta le regole e la tragica conclusione. Andrea Cigni (neo segretario artistico della Fondazione bresciana) ha firmato la regia di “Tosca” nuovo allesti-mento coproduzione dei Teatri OperaLombardia e de I Teatri di Reggio Emilia – che ha inaugurato con due sold out la Stagione al Teatro Grande di Brescia,

 » Leggi di più: ATMOSFERE MATERICHE
E LINEE TRASVERSALI:
TOSCA A BRESCIA

e nei teatri
di OperaLombardia
 »

CREATURE FANTASTICHE
BELLEZZE PERVERSE
E DEMONOLATRIE

In mostra a Rovigo
le correnti esoteriche
fin de siècle

Arte e Magia. Il fascino dell’esoterismo in Europa” indaga i rapporti tra le correnti esoteriche in voga tra il 1860 e gli anni immediatamente successivi al primo conflitto mondiale, in particolare tra il pensiero magico-irrazionalista e la sua influenza sulle arti figurative europee. Suddivisa per suggestive sezioni tematiche, la mostra a Palazzo Roverella di Rovigo, dispiega una vasta costellazione di espressioni artistiche che evidenziano quanto il pensiero esoterico abbia influenzato sia gli sviluppi del Simbolismo europeo sia,

 » Leggi di più: CREATURE FANTASTICHE
BELLEZZE PERVERSE
E DEMONOLATRIE

In mostra a Rovigo
le correnti esoteriche
fin de siècle
 »

CARTEGGIO AMOROSO
TRA PATTINAGGIO E LIRICA

Fan in visibilio a Marostica
per i campioni olimpionici
del ghiaccio

Una carrellata di stelle sotto le stelle. Non uno, ma due spettacoli assieme. Elementi apparentemente distanti, pattinaggio e opera lirica, si sono splendidamente fusi in una formula vincente, che si è rinnovata nell’alternarsi degli interpreti e si è confermata al top della qualità. Opera on ice 2018 ha traslocato dall’Arena di Verona nella suggestiva Piazza degli Scacchi antistante il Castello inferiore di Marostica, vicino Vicenza. Ideato nel 2011 da Giulia Mancini,

 » Leggi di più: CARTEGGIO AMOROSO
TRA PATTINAGGIO E LIRICA

Fan in visibilio a Marostica
per i campioni olimpionici
del ghiaccio
 »

MAMMA MIA!
IL TOUR RICOMINCIA

Da settembre 2018
a marzo 2019
il musical
di Massimo Romeo Piparo

Un imponente palcoscenico per un’appassionante storia di amore, amicizia e coraggio, con grandi musiche che fanno battere il cuore: è la magnifica Arena di Verona a dare il via il 29 settembre 2018 al nuovo, imperdibile tour di “Mamma Mia!”, il musical dei record con la regia e l’adattamento di Massimo Romeo Piparo, prodotto da PeepArrow Entertainment e Il Sistina. Dopo la vittoria del prestigioso Premio Flaiano 2018 e gli innumerevoli sold out registrati in tutta Italia,

 » Leggi di più: MAMMA MIA!
IL TOUR RICOMINCIA

Da settembre 2018
a marzo 2019
il musical
di Massimo Romeo Piparo
 »

96° OPERA FESTIVAL BILANCIO CONCLUSIVO
ALL’ARENA DI VERONA

Oltre 393.000 spettatori
in 47 serate di spettacolo.
Vendite a 24 milioni di Euro

Si è conclusa con un grande successo la 96a edizione del Festival lirico all’Arena di Verona che ha proposto per tutta l’estate 47 serate di spettacolo, con 5 titoli d’opera e 2 appuntamenti speciali (contro le 48 del 2017, con 5 titoli d’opera e 3 appuntamenti speciali) nell’affascinante cornice dell’anfiteatro veronese.
La risposta del pubblico è stata positiva al punto da far registrare un’entrata media di € 510.710 a serata (471.460 nel 2017) pari al +8,32%,

 » Leggi di più: 96° OPERA FESTIVAL BILANCIO CONCLUSIVO
ALL’ARENA DI VERONA

Oltre 393.000 spettatori
in 47 serate di spettacolo.
Vendite a 24 milioni di Euro
 »

BERGAMOSCIENZA
GUARDA AL FUTURO

Un premio Nobel
e scienziati di fama mondiale
16 giorni di conferenze
laboratori e spettacoli

Dopo il successo di pubblico della scorsa edizione con 153.141 presenze, il festival di divulgazione scientifica BergamoScienza inaugura sabato 6 ottobre e prosegue, per sedici giornate, fino al 21 ottobre.
Ideata e organizzata dall’Associazione BergamoScienza, la rassegna propone conferenze, laboratori interattivi, spettacoli, mostre – più di 160 incontri tutti gratuiti – con scienziati di fama internazionale, tra cui il Premio Nobel per la Medicina 2006 Craig Cameron Mello.

 » Leggi di più: BERGAMOSCIENZA
GUARDA AL FUTURO

Un premio Nobel
e scienziati di fama mondiale
16 giorni di conferenze
laboratori e spettacoli
 »

ED È SUBITO FESTIVALetteratura
CULTURA LETTERARIA
E CIVILTÀ DELLE CULTURE
A MANTOVA

Contributi artistici di:
Pepe Mujica
Yanis Varoufakis, Lilli Gruber
Alberto Bonisoli
Masolino D’Amico
Marco Dose, Guillermo D’Abril
Diana Bosnjak Monai, Gianrico Carofiglio
Luigi Lo Cascio, Bruno Latour
Agnese Grieco
Giacomo Papi e Lella Costa

Il rito si ripete. La “bella addormentata” che giace placida protetta dalle acque dei suoi laghi, la città dei Gonzaga e di Virgilio, di Rigoletto e soprattutto di Nuvolari, pigia sull’acceleratore per cinque giorni di “grand prix librario” ogni settembre fin dal 1997. Festivaletteratura è stato tra i primi a dare il “la” alla stagione dei festival letterari che ormai prolificano in ogni parte d’Italia e ha contribuito a instillare capillarmente la voglia di fare,

 » Leggi di più: ED È SUBITO FESTIVALetteratura
CULTURA LETTERARIA
E CIVILTÀ DELLE CULTURE
A MANTOVA

Contributi artistici di:
Pepe Mujica
Yanis Varoufakis, Lilli Gruber
Alberto Bonisoli
Masolino D’Amico
Marco Dose, Guillermo D’Abril
Diana Bosnjak Monai, Gianrico Carofiglio
Luigi Lo Cascio, Bruno Latour
Agnese Grieco
Giacomo Papi e Lella Costa
 »

GLI SPLENDORI
DEL CINQUECENTO

da TIZIANO a VAN DYCK
In mostra
alla Casa dei Carraresi
la collezione Alessandra

Cinquanta opere, cinquanta storie, cinquanta emozioni per rivivere il fascino del Cinquecento. Alla Casa dei Carraresi di Treviso, “Da Tiziano a Van Dyck. Il volto del ‘500” attinge integralmente a una delle maggiori collezioni private del Veneto, quella creata a partire dal secondo dopoguerra da Giuseppe Alessandra. I dipinti qui selezionati propongono un affascinante percorso che dal Rinascimento giunge al Manierismo fino a lambire i confini del Barocco.
La suddivisione delle opere mira a mettere in risalto l’evoluzione della pittura veneta a partire dalla tradizione belliniana e dalla rivoluzione giorgionesca,

 » Leggi di più: GLI SPLENDORI
DEL CINQUECENTO

da TIZIANO a VAN DYCK
In mostra
alla Casa dei Carraresi
la collezione Alessandra
 »

IL BELLO È NELLA NATURA
COURBET A FERRARA

Per la prima volta dopo quasi cinquant’anni, a settembre 2018, torna in Italia Gustave Courbet, in una retrospettiva dedicata al genio indiscusso dell’Ottocento e al suo rivoluzionario approccio alla pittura di paesaggio. Uomo dalla personalità forte e complessa, Courbet s’impose come padre del realismo, aprendo la strada alla modernità con lavori provocatori e antiaccademici la cui principale fonte d’ispirazione fu la natura.
La mostra “Courbet e la natura”, allestita a Palazzo dei Diamanti a Ferrara,

 » Leggi di più: IL BELLO È NELLA NATURA
COURBET A FERRARA  »