Vai a…
RSS Feed

PROFUMA di ROSE e INFIORETTATURE
il BARBIERE in ARENA

Cast stratosferico e leggerezza espressiva

Gigantesche rose fiabesche sono tornate a sbocciare all’Arena di Verona, spiritoso omaggio al nome della protagonista Rosina. Il bucolico allestimento de “Il barbiere di Siviglia”, giocoso e all’insegna della leggerezza, ha visto la luce nel 2007 a firma del regista scenografo e costumista Hugo de Ana, mossosi in perfetta sintonia con lo spirito buffo di Gioachino Rossini, di cui si sono omaggiati i centocinquant’anni dalla scomparsa,

 » Leggi di più: PROFUMA di ROSE e INFIORETTATURE
il BARBIERE in ARENA

Cast stratosferico e leggerezza espressiva  »

Tribute To

PAUL TAYLOR A VERONA
Tre coreografie dell’icona
della US modern dance
con un ricordo all’11/9

Per la prima volta a Verona, la Paul Taylor Dance Company, icona della modern dance americana del Novecento, propone tre capolavori imperdibili mai rappresentati in questa città. Continua così la festa della danza “born in the USA” nell’ambito della settantesima Estate Teatrale Veronese, il 17 e 18 agosto al Teatro Romano.
L’ensemble è stato creato nel 1954 da Paul Taylor, che il 29 luglio scorso ha spento ottantotto candeline ed è considerato da molti il più grande coreografo americano vivente.

 » Leggi di più: PAUL TAYLOR A VERONA
Tre coreografie dell’icona
della US modern dance
con un ricordo all’11/9  »

A RENATO BRUSON
IL PREMIO CALLAS 2018

Il “crescendo” del Festival
da Verona a New York
passando per Shanghai

La sala dedicata allo scenografo Casarini dell’Hotel Due Torri a Verona è uno spazio di ampia capienza, rivelatosi appena sufficiente a contenere i molti intervenuti alla consegna del Premio Internazionale Maria Callas 2018 al baritono Renato Bruson. Alla sua quinta edizione infatti, il Premio è diventato un appuntamento irrinunciabile per appassionati e “addetti ai lavori”. Tra il pubblico, un numero significativo di amici illustri come Gianni Zenatello, Maria Chiara, Marica Franchi Maag e Costanza Maag,

 » Leggi di più: A RENATO BRUSON
IL PREMIO CALLAS 2018

Il “crescendo” del Festival
da Verona a New York
passando per Shanghai  »

TED NEELEY PIÙ CHE MAI JESUS CHRIST SUPERSTAR
Tim Rice, autore delle liriche, presente nella tappa del tour all’Arena di Verona

Non conosce soste il successo dell’opera rock più amata di tutti i tempi. “Jesus Christ Superstar”, composta nel 1970 da Sir Andrew Lloyd Webber (un Premio Oscar, un Golden Globe, tre Tony Awards, tre Grammy Awards, un Emmy International Award) su testi di Sir Tim Rice, riparte per una nuova tournée.
Nelle vesti di Gesù, il leggendario Ted Neeley che sostenne questo ruolo nella celeberrima versione cinematografica di Norman Jewison del 1973 e che si appresta a risvegliare nel pubblico un turbine di emozioni con la forza trascinante del suo talento,

 » Leggi di più: TED NEELEY PIÙ CHE MAI JESUS CHRIST SUPERSTAR
Tim Rice, autore delle liriche, presente nella tappa del tour all’Arena di Verona  »

TULLIO SERAFIN
l’AFFETTO SENZA EFFETTO
per il TEATRO

Nicola Guerini e Nicla Sguotti
hanno ripercorso la vita
del grande direttore d’orchestra

Tullio Serafin diceva che la musica unita al canto fosse il più grande miracolo in assoluto. Bisogna recuperare la memoria di questi personaggi unici, che hanno fatto la storia del teatro. Senza loro oggi non avremmo dei modelli di perfezione assoluta. Con tali parole il Maestro Nicola Guerini, Presidente del Festival Interazionale Scaligero Maria Callas, ha motivato l’incontro sull’”artigiano delle voci” tenuto a La Feltrinelli di Verona assieme a Nicla Sguotti,

 » Leggi di più: TULLIO SERAFIN
l’AFFETTO SENZA EFFETTO
per il TEATRO

Nicola Guerini e Nicla Sguotti

hanno ripercorso la vita
del grande direttore d’orchestra  »

PROGETTO TINTORETTO 500
ai Musei Civici di Venezia

Mai sono stato così totalmente schiacciato a terra dinanzi a un intelletto umano, quanto oggi davanti a Tintoretto” scriveva Ruskin al padre, dopo aver visitato la Scuola Grande di San Rocco. “Quanto alla pittura – continuava il critico ottocentesco – penso di non aver saputo che cosa significasse fino a oggi…quello [Tintoretto] ti delinea la tua [sic] figura con dieci tratti e la colora con altrettanti. Non credo che gli servissero più di dieci minuti per inventare e dipingere una figura intera.

 » Leggi di più: PROGETTO TINTORETTO 500
ai Musei Civici di Venezia  »

BIENNALE LIGHT ART
E il Ducale di Mantova
si accende di luce

Gli spazi esterni di Palazzo Ducale ospitano le opere di artisti di fama internazionale che lavorano sul concetto di luce. Sabato 21 luglio 2018, alle ore 22, si accende la Biennale Light Art di Mantova. L’iniziativa, in programma fino al 7 ottobre, fa seguito alla prima esperienza di Art Light nel 2016 che, con la mostra intitolata “…e quando il sole cade, la città si accende”,

 » Leggi di più: BIENNALE LIGHT ART
E il Ducale di Mantova
si accende di luce  »

VICENZA IN LIRICA
Prima esecuzione
in tempi moderni
di Polidoro di Antonio Lotti

“Vicenza in Lirica”, dal 26 agosto al 16 settembre 2018 nella città di Palladio, presenta appuntamenti con nomi internazionali e giovani talenti. La sesta edizione promette emozioni per il grande Festival vicen­tino sempre più incentrato sullo splendore della musica barocca, con una produzione d’opera, concerti, recital, masterclass e un workshop dietro le quinte. Ancora, conferenze-spettacolo, eventi, presentazioni di libri e di rarità discografiche.

 » Leggi di più: VICENZA IN LIRICA
Prima esecuzione
in tempi moderni
di Polidoro di Antonio Lotti  »

ANNA MARIA MEO
NEL CDA DI OPERA EUROPA

La DG del Regio di Parma
nell’associazione
dei maggiori teatri e festival europei

Il Direttore generale del Teatro Regio di Parma Anna Maria Meo è stato nominato membro del nuovo Consiglio di Amministrazione di Opera Europa, l’associazione che riunisce 188 teatri e festival di 41 Paesi in una rete di professionalità, esperienze e tradizioni, con l’obiettivo di promuovere l’Opera nel mondo condividendo progetti, produzioni e iniziative di alta formazione.
«Sono onorata di far parte del CdA di una realtà così importante e qualificata come Opera Europa –

 » Leggi di più: ANNA MARIA MEO
NEL CDA DI OPERA EUROPA

La DG del Regio di Parma
nell’associazione
dei maggiori teatri e festival europei  »

Arsit Artes

Oltre i confini del tempo FERRARA BUSKERS FESTIVAL
11 giorni nella città estense e On Tour
1000 musicisti di strada

La musica è un’arte antichissima: è l’anima delle emozioni e l’espressione più pura di culture e identità, in ogni luogo e in qualsiasi periodo storico. Ancorato alle radici ma con la capacità straordinaria di rinnovarsi, il Ferrara Buskers Festival®, rassegna internazionale del musicista di strada più antica d’Europa e più grande del mondo, raccoglie e racconta l’inestimabile patrimonio culturale e musicale che travalica secoli, usanze, storie, confini geografici,

 » Leggi di più: Oltre i confini del tempo FERRARA BUSKERS FESTIVAL
11 giorni nella città estense e On Tour
1000 musicisti di strada  »

il FUS
per lo SFERISTERIO
di MACERATA

I fondi erogati
a più 25mila euro
rispetto all’anno passato

Sono state rese note giovedì 26 luglio le assegnazioni del Fondo Unico per lo Spettacolo 2018 che anche quest’anno premia il Macerata Opera Festival.
L’Associazione Arena Sferisterio di Macerata, dopo la decurtazione subita nel 2015 per via dei nuovi e controversi criteri adottati dal Ministero, continua a recuperare terreno su questo fronte e nel 2018 ottiene un aumento di circa 26.000 euro. Il finanziamento per l’anno in corso ammonta quindi a 835.968 euro rispetto agli 809.257 del 2017.

 » Leggi di più: il FUS
per lo SFERISTERIO
di MACERATA

I fondi erogati
a più 25mila euro
rispetto all’anno passato  »

L’ALBA della CIVILTÀ
a Venezia
gli idoli dal 4000 al 2000 a.C.

Fin dalla preistoria l’uomo ha sentito la necessità di rappresentare la figura umana, con i graffiti e le pitture murali e in forma tridimensionale. Dall’età paleolitica ci è giunta un’immensa quantità di statuette, realizzate in diversi materiali, riproducenti tratti umani. Quale fosse il loro significato – valore simbolico, religioso o di testimonianza, espressione di concetti metafisici, funzione rituale o “politica” – e quali soggetti realmente rappresentassero, rimane ancora un mistero. La mostra “Idoli.

 » Leggi di più: L’ALBA della CIVILTÀ
a Venezia
gli idoli dal 4000 al 2000 a.C.  »

STAGIONE D’OPERA 2019
ANTEPRIMA
AL COMUNALE DI BOLOGNA

Importanti coproduzioni italiane e internazionali, i migliori interpreti d’oggi e una tournée in Giappone. La Stagione d’Opera 2019 del Teatro Comunale di Bologna presenta undici titoli e sei nuovi allestimenti, con un’offerta ampliata rispetto all’anno precedente.
Sarà “Il trovatore” di Giuseppe Verdi (22-29 gennaio), firmato da uno dei registi più conosciuti al mondo, il texano Robert Wilson, ad inaugurare la Stagione Lirica 2019 del TCBO con un nuovo allestimento realizzato in assonanza con il Festival Verdi di Parma,

 » Leggi di più: STAGIONE D’OPERA 2019
ANTEPRIMA
AL COMUNALE DI BOLOGNA  »

LA VIA DELLA SETA
PASSA DA ROVERETO

Oriente Occidente
Dance Festival

Il confine tra due continenti si erode portando all’Eurasia, maxi-continente strutturato sulle direttrici terrestri e marittime della Via della Seta del XXI secolo. La Nuova via della seta – o come è stata chiamata dagli inglesi, One belt, one road (OBOR) – iniziativa strategica avviata nel 2013 dal presidente cinese Xi Jinping, se seguirà le premesse porterà Europa, Africa e Asia a incrementare i loro legami commerciali e cambierà il modo in cui i continenti si percepiranno reciprocamente,

 » Leggi di più: LA VIA DELLA SETA
PASSA DA ROVERETO

Oriente Occidente
Dance Festival  »

STAGIONE 2018 – 2019
AL REGIO DI PARMA

Lirica, danza, progetti
per un teatro attivo
tutto l’anno

Il Teatro Regio non è una start up. Si è risollevato dai debiti, si è registrato un innalzamento della qualità e ora l’obiettivo è di mantenere e incrementare il livello raggiunto. Con queste parole del Sindaco Federico Pizzarotti si è aperta la conferenza di presentazione della Stagione 2018-2019 del Teatro Regio di Parma. Il Sindaco ha proseguito affermando che non ci si può permettere di non investire in cultura, ma non basta investire una volta pensando ci sia un moto inerziale.

 » Leggi di più: STAGIONE 2018 – 2019
AL REGIO DI PARMA

Lirica, danza, progetti
per un teatro attivo
tutto l’anno  »

MARC CHAGALL A MANTOVA
130 opere e i 7 teleri
per il teatro ebraico di Mosca

La mostra dedicata a Marc Chagall (Vitebsk, 7 luglio 1887 – Saint-Paul-de-Vence, 28 marzo 1985), il pittore che insieme a Picasso e Robert Delaunay ha forse ispirato il maggior numero di poeti, scrittori e critici militanti del Novecento, apre al pubblico il 5 settembre 2018 a Mantova, in concomitanza con il Festivaletteratura.
L’esposizione “Marc Chagall come nella pittura, così nella poesia” è allestita a Palazzo della Ragione, monumento medievale che sorge nel cuore del centro storico,

 » Leggi di più: MARC CHAGALL A MANTOVA
130 opere e i 7 teleri
per il teatro ebraico di Mosca  »

VISIONI al FESTIVAL
della COMUNICAZIONE
di CAMOGLI

L’appuntamento annuale tra i più attesi in Italia dedicato a comunicazione, futuro e innovazione torna a Camogli da giovedì 6 a domenica 9 settembre 2018, con un tema di assoluta centralità: Visioni. Il Festival della Comunicazione, ideato con Umberto Eco, diretto da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer e organizzato da Frame, in collaborazione con il Comune di Camogli,

 » Leggi di più: VISIONI al FESTIVAL
della COMUNICAZIONE
di CAMOGLI  »

Anime

OHHHHHH
Si RINNOVA
il MAGICO STUPORE
dei MOMIX

Moses Pendleton è l’artefice di una rivoluzione che innanzitutto annienta le barriere di genere. Le sue creazioni per i Momix uniscono danza, acrobazia e sport ginnici, trasformismo e illusionismo, diventano arte visuale. Utilizzando riferimenti a temi filosofici e spunti spirituali, dai riti tribali fino ai miti dei giorni nostri, Pendleton innesta e fa germogliare la metafisica sulla fisica, il reale sul surreale, la fantasia sul raziocinio,

 » Leggi di più: OHHHHHH
Si RINNOVA
il MAGICO STUPORE
dei MOMIX  »

LUCIA LAVIA
e MARCO DE GAUDIO
SPLENDIDI VIOLA e WILL

in Shakespeare in love

Shakespeare in love” è uno dei titoli che ha reso grande la 70a edizione dell’Estate Teatrale Veronese, a chiusura del Festival Shakespeariano. Ed è un fiore all’occhiello del Direttore Artistico Gianpaolo Savorelli, che lo stava “puntando” da tempo e che è riuscito a portare al Teatro Romano il debutto in prima nazionale della versione tratta dalla sceneggiatura di Marc Norman e Tom Stoppard per il film vincitore di sette Premi Oscar e tre Golden Globe.

 » Leggi di più: LUCIA LAVIA
e MARCO DE GAUDIO
SPLENDIDI VIOLA e WILL

in Shakespeare in love  »

ROBERTO BOLLE
INNO all’ETERNA BELLEZZA
della DANZA

Il tamburo ha scandito We will rock you. Il ritmo sincopato, martellante, si è espanso nell’anfiteatro mentre le luci creavano un effetto stroboscopico. Roberto Bolle ha fatto il suo ingresso in scena battendo le mani e incitando il pubblico, già in visibilio, già carico, impaziente di tributare all’astro della danza lo stesso entusiasmo riservato ai divi del rock. La canzone dei Queen è anche il titolo di un musical ambientato nel futuro,

 » Leggi di più: ROBERTO BOLLE
INNO all’ETERNA BELLEZZA
della DANZA  »

MASSIMO VENTURIELLO
MISURA d’un BRAVO ATTORE

Il testo di William Shakespeare pare uno script cinematografico e gli studiosi lo definiscono problem play. Su queste linee conduttrici si è mossa la regia di Paolo Valerio in “Misura per misura”, terzo titolo di prosa della 70a edizione dell’Estate Teatrale Veronese al Teatro Romano, dove mancava da trent’anni. L’allestimento ha debuttato in anteprima nazionale, trovando un punto di forza nella traduzione di Masolino D’Amico che ha splendidamente favorito il ritmo scenico.

 » Leggi di più: MASSIMO VENTURIELLO
MISURA d’un BRAVO ATTORE  »

ULISSE.IT(ACA)
Il trovatore MARCO PAOLINI affascina
raccontando una storia
lunga tremila anni

In fondo, chi era Ulisse? Un uomo su una barca persa in mezzo al Mare Mediterraneo, tornato con una storia da raccontare. Chi era Omero? Un cieco, forse nemmeno esistito, capace di raccontare storie. Anche Marco Paolini sa farlo. La definizione di aedo gli calza a pennello, come quella di menestrello, di trovatore, di cantastorie. Cattura l’attenzione degli ascoltatori a poco a poco, si guadagna un silenzio attento che non è scontato,

 » Leggi di più: ULISSE.IT(ACA)
Il trovatore MARCO PAOLINI affascina
raccontando una storia
lunga tremila anni  »

La SCALA CANNONEGGIATA
ha fatto ritorno
in ARENA il NABUCCO
risorgimentale

Babilonesi ed ebrei come austriaci e italiani. A un anno dal debutto ha fatto ritorno all’Arena di Verona l’allestimento di “Nabucco” che Arnaud Bernard ha trasposto nel Regno Lombardo-Veneto di metà Ottocento. Periodo storico collocato, con libertà temporale, durante la guerriglia urbana delle Cinque Giornate di Milano tra oppressori e patrioti, colpi di moschetto e cannonate, incedere di carrozze e cavalli, accorrere di crocerossine e martinitt,

 » Leggi di più: La SCALA CANNONEGGIATA
ha fatto ritorno
in ARENA il NABUCCO
risorgimentale  »

QUATTRO DATE ITALIANE
PER L’ADDIO DI JOAN BAEZ

Debutta in prima nazionale
a Verona l’ultimo tour dell’usignolo di Woodstock

Il grande evento della rassegna Verona Folk, organizzata da Box Office Live e giunta alla quattordicesima edizione, è il ritorno in Italia per soli quattro concerti di Joan Baez, dopo i quali la regina del folk si congederà dalle scene musicali. In concomitanza con il tour mondiale, a dieci anni dall’acclamato “Day after tomorrow”, il 2 marzo scorso è uscito il nuovo album in studio “Whistle down the wind”.

 » Leggi di più: QUATTRO DATE ITALIANE
PER L’ADDIO DI JOAN BAEZ

Debutta in prima nazionale
a Verona l’ultimo tour dell’usignolo di Woodstock  »

PROIETTI ISTRIONICO KEAN
La pièce di FitzSimons
inaugura l’Estate Teatrale Veronese

Visse a cavallo tra Sette e Ottocento e divenne famoso per il binomio genio e sregolatezza. Riempì le sale di pubblico idolatrante ma ebbe un carattere difficile, un mix di ambizione e di alcool, di arte sublime e di vizi che lo portarono a morte prematura. Edmund Kean ruppe con le tradizioni e contribuì alla grandezza di Shakespeare con le sue interpretazioni “moderne”. Rivoluzionò il teatro inglese, togliendolo dall’enfasi impaludata che allora lo caratterizzava per dargli spontaneità e naturalezza senza limiti.

 » Leggi di più: PROIETTI ISTRIONICO KEAN
La pièce di FitzSimons
inaugura l’Estate Teatrale Veronese  »

ECCELLENTE
IL CAST NELLA TURANDOT
DI ZEFFIRELLI

ALL’ARENA DI VERONA

All’aprirsi degli spalti a dragoni è apparsa la città imperiale di Pekino in tutto il suo fulgore. L’applauso del pubblico è sgorgato irrefrenabile nonostante non ci fosse, nel momento, interruzione musicale. Dopo diciotto anni ha rinnovato il suo intramontabile fascino “Turandot” nell’allestimento ideato dal genio di Franco Zeffirelli, andato in scena come terzo titolo del 96° Opera Festival 2018 all’Arena di Verona. Il contesto prescelto da Puccini e dai suoi librettisti Adami e Simoni,

 » Leggi di più: ECCELLENTE
IL CAST NELLA TURANDOT
DI ZEFFIRELLI

ALL’ARENA DI VERONA  »