Vai a…
RSS Feed

ARENA DI VERONA:
96° OPERA FESTIVAL 2018
Giovani affermati
accanto a leggende viventi
nell’ANNO ZERO
firmato da Cecilia Gasdia

Da gennaio si è insediato il nuovo management di Fondazione Arena. Per il Festival che riveste caratteri d’unicità e che da più di un secolo testimonia nel mondo l’eccellenza areniana e italiana, dopo il periodo buio della soglia del fallimento e poi del commissariamento, questa è una ripartenza, un anno zero, spiega Federico Sboarina, sindaco di Verona e presidente della Fondazione, ringraziando IL sovrintendente e direttore artistico Cecilia Gasdia,

 » Leggi di più: ARENA DI VERONA:
96° OPERA FESTIVAL 2018
Giovani affermati
accanto a leggende viventi
nell’ANNO ZERO
firmato da Cecilia Gasdia  »

Tribute To

TOSCA
AL REGIO DI PARMA
Dedicata
alla memoria
del Maestro Tullio Serafin

Tosca”, il capolavoro di Giacomo Puccini, debutta nell’ambito della Stagione Lirica 2018 del Teatro Regio di Parma venerdì 27 aprile 2018 alle ore 20.00 (repliche 28, 29 aprile, 4, 5, 6 maggio) nell’allestimento del Teatro Regio ideato da Alberto Fassini e ripreso da Joseph Franconi Lee, con le scene e i costumi di William Orlandi e le luci di Roberto Venturi.

 » Leggi di più: TOSCA
AL REGIO DI PARMA
Dedicata
alla memoria
del Maestro Tullio Serafin  »

LA FONDAZIONE
TEATRO GRANDE DI BRESCIA
TIRA LE SOMME
Lusinghieri
i dati della Stagione 2017

Il cartellone 2017 della Fondazione del Teatro Grande ha visto affiancarsi la tradizionale Stagione d’Opera e Balletto, l’attività concertistica – suddivisa in appuntamenti di musica sinfonica, musica da camera, musica barocca e contemporanea, jazz e pop – e le proposte di danza, oltre ai progetti speciali e agli appuntamenti culturali e per i più piccoli. La programmazione ha puntato sulla presenza di artisti e compagnie di livello internazionale, ma anche sulla valorizzazione dei giovani talenti con l’obiettivo di fare del territorio bresciano una eccellenza nazionale e internazionale.

 » Leggi di più: LA FONDAZIONE
TEATRO GRANDE DI BRESCIA
TIRA LE SOMME
Lusinghieri
i dati della Stagione 2017  »

IL DUO RICCI/FORTE
VINCE IL PREMIO ABBIATI
Il riconoscimento
per il debutto
nella regia d’opera
con Turandot
al Macerata Opera Festival

L’Associazione Arena Sferisterio annuncia il conferimento del prestigioso Premio Abbiati dell’Associazione Nazionale Critici Musicali a Ricci/Forte, vincitori nella categoria “migliore regia dell’anno” per Turandot di Giacomo Puccini, spettacolo inaugurale del Macerata Opera Festival 2017. Un nuovo importante riconoscimento per la programmazione artistica maceratese spesso protagonista del dibattito culturale internazionale – si tratta del quinto Premio Abbiati, che arriva dopo quello a Leo Muscato per La bohème del 2012 – che conferma l’importante cammino perseguito nell’ambito della più attuale ricerca teatrale e che non dimentica il valore civile ed educativo che sta alla base del teatro.

 » Leggi di più: IL DUO RICCI/FORTE
VINCE IL PREMIO ABBIATI
Il riconoscimento
per il debutto
nella regia d’opera
con Turandot
al Macerata Opera Festival  »

PREMIO ALLA CARRIERA
A KATIA RICCIARELLI
Concerto dei vincitori
del Premio Zinetti
con lo straordinario cameo
del grande soprano
a Moncalieri

Il Premio Internazionale di Musica “Gaetano Zinetti” di Sanguinetto, in provincia di Verona, non mette in palio somme di denaro, ma qualcosa di molto più importante: concerti retribuiti. Ossia un sostegno concreto ai giovani per favorire il loro inserimento nel difficile mondo del lavoro, mediante opportunità di visibilità d’indubbio valore artistico, organizzate, come il Premio, da Accademia Discanto.

Il 1° Reggimento Carabinieri “Piemonte” ha gentilmente messo a disposizione la storica sede del Castello di Moncalieri,

 » Leggi di più: PREMIO ALLA CARRIERA
A KATIA RICCIARELLI
Concerto dei vincitori
del Premio Zinetti
con lo straordinario cameo
del grande soprano
a Moncalieri  »

IL FESTIVAL VERDI
VINCE
L’INTERNATIONAL OPERA AWARDS
La cerimonia si è svolta
al London Coliseum

Il Festival Verdi 2017 conquista il premio come Miglior festival agli International Opera Awards 2018. Ad assegnare il prestigioso riconoscimento, ritirato dal Direttore generale del Teatro Regio di Parma Anna Maria Meo e dal Consulente per lo sviluppo e i progetti speciali Barbara Minghetti, durante la cerimonia tenutasi il 9 aprile 2018 al London Coliseum, una giuria costituita da professionisti del settore presieduta da John Allison,

 » Leggi di più: IL FESTIVAL VERDI
VINCE
L’INTERNATIONAL OPERA AWARDS
La cerimonia si è svolta
al London Coliseum  »

RITA di DONIZETTI
al RUBINI FESTIVAL
A Romano di Lombardia
torna la rassegna
dedicata al grande tenore
ottocentesco

“Rita” è la versione che circolò in Italia, a partire dal 1876, di un’operina in un atto concepita originariamente su un libretto francese, Deux hommes et une femme. Gaetano Donizetti la realizzò tra il 1839 e il 1841, ma per varie ragioni andò in scena a Parigi solo nel 1860, con un altro titolo francese, “Rita ou le mari battu”,

 » Leggi di più: RITA di DONIZETTI
al RUBINI FESTIVAL
A Romano di Lombardia
torna la rassegna
dedicata al grande tenore
ottocentesco  »

Arsit Artes

ITALIANISSIMA
Omaggio al Novecento
sulle rive del Lago di Garda

Il MuSa, Museo di Salò, ospita dal 13 aprile al 9 dicembre la mostra “Italianissima”, un appassionante percorso costituito da oltre ottanta opere di artisti tra cui Birolli, Campigli, Carrà, Casorati, de Chirico, de Pisis, Guttuso, Maccari, Mafai, Manzù, Marini, Marussig, Migneco, Paresce, Prampolini, Rosai e Scipione.
Le atmosfere magiche e irreali delle opere in mostra ci conducono in una realtà lontana da qualsiasi nostra esperienza. Un incessante peregrinare oltre l’apparenza delle cose,

 » Leggi di più: ITALIANISSIMA
Omaggio al Novecento
sulle rive del Lago di Garda  »

BRESSANONE
SI ILLUMINA DI MAGIA
Festival di acqua e luce
nella città vescovile altoatesina

L’acqua è vita e la luce è arte. Il “Festival di Acqua e Luce” si tiene dal 10 al 26 maggio 2018 a Bressanone, e combina questi due elementi con arte, cultura e musica in un’atmosfera magica, per dare vita a un evento unico in Italia.
Quattordici artisti provenienti da tutto il mondo, con ventisette installazioni luminose, reinterpretano i tesori culturali e storici, nonché i punti d’acqua della città vescovile dell’Alto Adige,

 » Leggi di più: BRESSANONE
SI ILLUMINA DI MAGIA
Festival di acqua e luce
nella città vescovile altoatesina  »

JOHN RUSKIN E VENEZIA
Prestiti internazionali
per il primo tributo italiano
all’eclettico artista inglese

Cosa sarebbe il mito di Venezia senza John Ruskin, cantore della bellezza eterna della città, tanto più affascinante ed estrema perché colta nella sua decadenza? Personaggio centrale nel panorama artistico internazionale del XIX secolo, scrittore, pittore e critico d’arte, l’inglese John Ruskin (1819-1900) ebbe un legame fortissimo con la città lagunare, alla quale dedicò la sua opera letteraria più nota, “Le pietre di Venezia”: uno studio della sua architettura, sondata e descritta nei particolari più minuti,

 » Leggi di più: JOHN RUSKIN E VENEZIA
Prestiti internazionali
per il primo tributo italiano
all’eclettico artista inglese  »

IL PENSIERO VISUALE DI MIRÒ
Per la prima volta in Italia
i capolavori della collezione portoghese

La Fondazione Bano e il Comune di Padova accolgono nella sede di Palazzo Zabarella, nel cuore di Padova, in prima mondiale al di fuori del territorio portoghese, l’importantissima Collezione Miró conservata nella città di Porto. Organizzata da Fundação de Serralves – Museu de Arte Contemporânea, Porto, “Joan Miró: materialità e metamorfosi” riunisce ben ottantacinque tra quadri, disegni, sculture, collages e arazzi, tutti provenienti dalla straordinaria collezione di opere del maestro catalano di proprietà dello Stato portoghese.

 » Leggi di più: IL PENSIERO VISUALE DI MIRÒ
Per la prima volta in Italia
i capolavori della collezione portoghese  »

UN VIAGGIO NELLO SPIRITO
La modernità dell’arte italiana di fine Ottocento

La mostra Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni, allestita al Palazzo dei Diamanti a Ferrara, si propone di posare uno sguardo nuovo sull’arte italiana di fine Ottocento. Nella rassegna viene infatti indagata per la prima volta la poetica degli stati d’animo e con essa uno dei fondamentali apporti del nostro Paese all’arte moderna. Opere manifesto quali Ave Maria a trasbordo di Giovanni Segantini,

 » Leggi di più: UN VIAGGIO NELLO SPIRITO
La modernità dell’arte italiana di fine Ottocento  »

MULÀN FESTIVAL 2018
La via dell’unione
Due giorni di eventi
per l’inclusione culturale

La via dell’unione” di popoli e culture, era il tema del Mulàn Festival 2018, che per la terza volta si è tenuto a Mantova. La cerimonia si è aperta con la beneaugurante Danza dei Leoni. Sono poi risuonate le note dell’inno nazionale Italiano e Cinese e le autorità sono state invitate a tagliare il nastro inaugurale. Tra queste, erano presenti l’Assessore comunale Andrea Murari, i Consiglieri regionali Alessandra Cappellini e Francesca Zaltieri.

 » Leggi di più: MULÀN FESTIVAL 2018
La via dell’unione
Due giorni di eventi
per l’inclusione culturale  »

Anime

NEL SEGNO
DI ČAJKOVSKIJ E DEBUSSY
Il gotha del pianismo mondiale
e non solo
al Festival di Brescia e Bergamo

“Čajkovskij Mon Amour” è il tema della 55ª edizione del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, tra le manifestazioni in assoluto più importanti dedicate al pianoforte, e non solo. Un cartellone straordinario, fitto di concerti evento, dove sul red carpet, dal 18 aprile al 16 giugno, sfila l’élite della grande musica mondiale.
Fondato nel 1964, il Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e del Presidente del Parlamento Europeo –

 » Leggi di più: NEL SEGNO
DI ČAJKOVSKIJ E DEBUSSY
Il gotha del pianismo mondiale
e non solo
al Festival di Brescia e Bergamo  »

SPAZIO 12
per DeArtes ANIME
première per RICCIOLI NERI

All’inizio di marzo, il piccolo villaggio di pescatori sul Lago delle Trote Dorate aspettava con impazienza l’arrivo del primo vento di primavera che, ogni anno in quel periodo, scendeva tiepido dalle montagne orientali. Ma quell’anno la primavera non voleva arrivare. Marzo passò, poi venne aprile, e a maggio il lago era ancora ghiacciato, il villaggio ricoperto di neve, la terra dura e nera, le piante spoglie. L’erba non cresceva e pesanti nuvole grigie sembravano non voler più lasciare il cielo.

 » Leggi di più: SPAZIO 12
per DeArtes ANIME
première per RICCIOLI NERI  »

TENDERLY BROWN

Il brano su cui mi propongo di intrattenervi è contenuto in un LP tra i più antichi della mia collezione: ma sarebbe più giusto dire tra i più malconci. Il vinile non ha graffi, ma la copertina è stata negli anni devastata da mille disavventure fino ad apparire oggi strappata, logora, sciupata, lacera, malconcia, sdrucita, spelacchiata, maldestramente riparata con del nastro adesivo che a sua volta non ha resistito a quelle che si è soliti chiamare le ingiurie del tempo e si è sfrangiato,

 » Leggi di più: TENDERLY BROWN  »

TRIO, TRIUMVIRATO
o
TRINITÀ?

Nel repertorio discografico del jazz ci sono numerosi esempi di quella che un critico inglese (Cooke) aveva, in un saggio su Jazz Monthly, denominato “the all star syndrome”, alludendo alle svariate occasioni in cui la riunione in studio d’incisione di gruppi di “tutte stelle” ha prodotto risultati inferiori alle attese o alle speranze che la qualità e la celebrità dei musicisti riuniti per l’occasione avrebbero potuto legittimare. Che quella di cui voglio parlarvi qui sia stata davvero una riunione di all stars,

 » Leggi di più: TRIO, TRIUMVIRATO
o
TRINITÀ?  »

NICOLA PIOVANI si racconta
raccontando quella MUSICA
capace di RACCONTARLO

Come astronauti esposti alla radiazione della musica. Il vagabondaggio artistico guidato da Nicola Piovani, garbato affabulatore, ha i toni di un colloquio amichevole e la capacità di volare alto. Il compositore Premio Oscar porta in tournée due spettacoli complementari. L’uno, ripercorre la carriera a fianco di personalità illustri, con intento di cronaca mai autocelebrativa. L’altro, sofisticato, evidenzia senza sfacciataggine gli stimoli culturali dai quali scaturisce l’invenzione musicale. Entrambi confermano il Piovani/pensiero: la musica è una grande lingua che non ha sostantivi,

 » Leggi di più: NICOLA PIOVANI si racconta
raccontando quella MUSICA
capace di RACCONTARLO  »

KATIA E MARIELLE LABÈQUE
l’eterna giovinezza
del duo pianistico
nelle mille sfaccettature
dell’armonia sonora

Il tempo passa, ma non tutto trasforma. Hanno bevuto alla fonte dell’eterna giovinezza, le star del pianismo mondiale Katia e Marielle Labèque. I fisici longilinei, le cascate di riccioli neri, l’argento vivo addosso, gli sguardi che si incrociano nell’osmosi tra un pianoforte e l’altro, e quel tocco fresco e incisivo sui tasti, sinonimo dell’impellenza di esplorare mondi musicali, di ricercare incessantemente nuovi stimoli artistici affrontando con curiosità adolescenziale qualsivoglia repertorio,

 » Leggi di più: KATIA E MARIELLE LABÈQUE
l’eterna giovinezza
del duo pianistico
nelle mille sfaccettature
dell’armonia sonora  »