Vai a…
RSS Feed

PARADISE BLUES
Dal Delta al Paradiso, con Robert Johnson
e anche Dante, approva

Qualche tempo fa, ho deciso che nella rassegna dei dischi della vita che andavo faticosamente rintracciando nella memoria e via via proponendo ai miei lettori, ci doveva – a tutti i costi – essere anche un disco di blues: la radice, il modello originario, la rappresentazione e il crocevia inevitabile della musica che amo e che mi ha contagiato da ragazzo. Qualche disco di jazz basato sul blues l’avevamo già trattato,

 » Leggi di più: PARADISE BLUES
Dal Delta al Paradiso, con Robert Johnson
e anche Dante, approva  »

Tribute To

Letture al femminile
GRANDI SCRITTRICI CRESCONO E LEGGONO

Domenica 10 settembre alle 18.30 presso il Foro Boario di Grazie di Curtatone si è tenuto l’evento dedicato alle letture al femminile promosso dalle Associazioni “Mantua me genuit” e “Arte e Ingegno”, che ha visto protagoniste quattro scrittrici mantovane. Elisa Nizzoli ha brillantemente moderato la kermesse durante la quale si sono susseguite le interviste a Cinzia Goldoni, Anna Giraldo ed Emily Pigozzi. Primo tra gli spunti che hanno portato alla realizzazione dell’evento,

 » Leggi di più: Letture al femminile
GRANDI SCRITTRICI CRESCONO E LEGGONO  »

La BIBLIOTECA CAPITOLARE
di Verona
si apre al Terzo Millennio
Campagna di CROWDFUNDING per sostenerla

Dallo Scriptorium Veronensis Ecclesiae passarono Dante e Petrarca, il figlio di Carlo Magno, Pipino e recentemente Papi e Presidenti della Repubblica. In questo 2017, “testimonial” della rinascita dell’istituzione è Ursicino, un amanuense che nel 517 ricopiò su pergamena, in bella grafia, le vite di San Paolo di Tebe e di San Martino di Tours, scritte da Sulpicio Severo nel IV secolo. Il Codice di Ursicino è giunto fino a noi in ottime condizioni,

 » Leggi di più: La BIBLIOTECA CAPITOLARE
di Verona
si apre al Terzo Millennio
Campagna di CROWDFUNDING per sostenerla  »

Il FESTIVAL LIRICO
dell’Arena di Verona
CHIUDE POSITIVAMENTE
la 95a edizione
E INVESTE SUL 2018

Si è conclusa la 95a edizione del Festival Lirico all’Arena di Verona, e i dati resi pubblici parlano di un bilancio positivo, con un incasso medio di € 471.461,00 per un totale di € 22.630.135,00, equivalente a un aumento del 3,05% rispetto al 2016. La media del pubblico in ciascuna delle quarantotto serate è stata di 7.934 spettatori, con picchi tra i 12.000 e i 13.000 fruitori, per un totale di 380.823 presenze globali,

 » Leggi di più: Il FESTIVAL LIRICO
dell’Arena di Verona
CHIUDE POSITIVAMENTE
la 95a edizione
E INVESTE SUL 2018  »

CINEMA, ACOUSTIC LIVE
L’arte e la magia musicale
di ENNIO MORRICONE
è sold out per Arena

Cinema, paradiso d’immagini. Per un’occasione speciale, il film, lo autogiriamo in acuostic live. E lasciamo alle effigi così rappresentate, il compito immaginifico del suscitare, partendo dalle basi musicali che l’accompagnano. E assistendo al concerto (a detta del compositore, l’ultimo che dirigerà in Arena), di Ennio Morricone, ne cogliamo l’empito, l’alto e l’estro creativo. Gesti, toni, espressioni e contesti, al minimal, per lasciare spazio, messaggio e presenza alla musica, arte diretta e non diversamente esprimibile dall’immedio così evocato.

 » Leggi di più: CINEMA, ACOUSTIC LIVE
L’arte e la magia musicale
di ENNIO MORRICONE
è sold out per Arena  »

ADDIO A ENZO DARA
PICCOLO GRANDE BUFFO

Qualche anno or sono, passeggiando nel centro storico di Mantova, si rischiava di venire travolti da un emulo di Learco Guerra, ciclista inventore della posizione a proiettile. Il centauro a pedali era Enzo Dara che, senza rallentare il velocipede, rispondeva con un cenno gioviale e un sorriso radioso al “canchero” – in vernacolo equivalente a un saluto affettuoso – lanciato dall’amico, scampata vittima di turno. E via, verso la casa sita alle spalle del Duomo,

 » Leggi di più: ADDIO A ENZO DARA
PICCOLO GRANDE BUFFO  »

Arsit Artes

FESTIVAL VERDI 2017
a Parma e a Busseto
dal 28-9 al 22-10
dedicato a Arturo Toscanini

Quattro nuovi allestimenti in tre diversi spazi, quattro commissioni in prima assoluta, ventidue eventi per oltre cento appuntamenti in venticinque giorni, due orchestre, due cori, oltre quaranta artisti. Jerusalem, La traviata, Stiffelio, Falstaff, Messa da Requiem sono i titoli principali che compongono il cartellone del Festival Verdi 2017, a Parma e a Busseto, dal 28 settembre al 22 ottobre, dedicato ad Arturo Toscanini nel centocinquantesimo anniversario della nascita e nel sessantesimo dalla morte.

 » Leggi di più: FESTIVAL VERDI 2017
a Parma e a Busseto
dal 28-9 al 22-10
dedicato a Arturo Toscanini  »

SETTE CONTRO TEBE
per la regia di Marco Baliani
chiude
l’Estate Teatrale Veronese

Rumori sordi, cupi, spaventosi nella lacerante attesa di un terribile destino. La polvere sollevata dagli eserciti in marcia, le urla strazianti, i lampi improvvisi, il rombo ritmico delle pale di invisibili elicotteri, spari a raffica ed esplosioni, e sempre, di sottofondo, un terreo brontolio. Suoni aggrovigliati nel tempo (Mirto Baliani) si sono sovrapposti ai frammenti delle notizie portate dal messaggero (Aldo Ottobrino) da un altrove indistinto e lontano, e si sono confusi con le litanie elevate entro i confini urbani,

 » Leggi di più: SETTE CONTRO TEBE
per la regia di Marco Baliani
chiude
l’Estate Teatrale Veronese  »

ANGELO MANZOTTI
CUORE E TECNICA ECCELLENTISSIME

RICAMANO
LE ARIE BAROCCHE
di VICENZA in LIRICA

Un’ugola argentina, nata apposta per cantare. Angelo Manzotti possiede corde vocali speciali, oggetto di studi foniatrici e di tesi di laurea, grazie alle quali raggiunge naturalmente, senza ricorrere al falsetto, quei registri sopranili che nel periodo del barocco musicale erano monopolio dei castrati. Specificità disciplinata in una tecnica di canto solida, di grande scuola, padroneggiata con disinvoltura stilistica, con un’abilità divenuta istintiva e che perciò consente d’abbandonarsi all’interpretazione. Perché la tecnica nulla sarebbe senza l’espressività,

 » Leggi di più: ANGELO MANZOTTI
CUORE E TECNICA ECCELLENTISSIME

RICAMANO
LE ARIE BAROCCHE
di VICENZA in LIRICA  »

Quando l’incisione è storia
il LOVERMAN di Charlie Parker
abisso o vertice ?

C’è – c’era – anche un disco di Charlie Parker nella colonna sonora che accompagnava i pomeriggi dei nostri incontri/audizioni in casa dell’uno o dell’altro degli adepti componenti la mia compagnia d’adolescente. La doppia collocazione temporale intende alludere alla diversa valenza che questo disco assume nei miei ricordi. Il disco c’è nel senso che esiste, è catalogato nelle discografie, inciso nei solchi dei microsolchi o sui CD, analizzato da critici ed esegeti del bop,

 » Leggi di più: Quando l’incisione è storia
il LOVERMAN di Charlie Parker
abisso o vertice ?  »

NABUCCO firmato Bernard
SPECCHIO dei TEMPI
e delle RICORSIVITÀ storiche

Anna Pirozzi lucente Abigaille nel Nabucco risorgimentale all’Arena di Verona

Tre fischi ed ecco accorrere i martinitt. Non si era a Babilonia né a Gerusalemme, ma nella Milano invasa dalle barricate delle Cinque Giornate, registicamente protratte dal 1848 al 1860, secondo un concetto malleabile di tempo e di storia. A contrapporsi, non erano Babilonesi ed Ebrei ma soldati austriaci e patrioti risorgimentali, nel Nabucco che ha fatto ritorno a Verona in un nuovo allestimento,

 » Leggi di più: NABUCCO firmato Bernard
SPECCHIO dei TEMPI
e delle RICORSIVITÀ storiche  »

Anime

Italo Moscati presenta
NON SOLO VOCE: MARIA CALLAS
Mai amata regalò l’amore
biografia della Divina nel XL dalla dipartita

Volume piccolo, grandi digressioni. Italo Moscati apre cassetti e finestre della mente, divaga, poi torna al punto di partenza, la Divina. Il Festival Internazionale Scaligero Maria Callas – Verona ha presentato in anteprima nazionale “Non solo voce: Maria Callas. Mai amata regalò l’amore”, ultima fatica letteraria dello scrittore, sceneggiatore e regista Italo Moscati, che tante volte nella sua poliedrica carriera ha ripercorso le orme di personaggi famosi,

 » Leggi di più: Italo Moscati presenta
NON SOLO VOCE: MARIA CALLAS
Mai amata regalò l’amore
biografia della Divina nel XL dalla dipartita  »

Un ORFEO di MONTEVERDI ideale
per la regia di CASTELLO
ideato sulla città ideale
di SCAMOZZI
idealizza la mise en scène idéal di Vicenza in Lirica

Le ombre di aerei in formazione sono salite lungo il frontescena dell’Olimpico.
Le colonne e le statue si sono annerite di graffi e di squarci; poi, tra le rovine, sono attecchiti gli alberi. Gli ordigni sganciati dal cielo hanno recato morte, come l’
“angue che punse con velenoso dente” Euridice. In un teatro che propone, e impone, la visione palladiana con cui ogni mise en scène deve necessariamente rapportarsi,

 » Leggi di più: Un ORFEO di MONTEVERDI ideale
per la regia di CASTELLO
ideato sulla città ideale
di SCAMOZZI
idealizza la mise en scène idéal di Vicenza in Lirica  »

DANIEL OREN
dirige
con intensa espressività
la IX SINFONIA
di LUDWIG Van BEETHOVEN

e la FIEREZZA
del ROMANTICISMO
ILLUMINA la NOTTE EUROPEA

Freude
heißt die starke Feder
In der ewigen Natur.
Freude,
Freude treibt die Räder
In der großen W
eltenuhr.
Blumen lockt
sie aus den Keimen,
Sonnen
aus dem Firmament,
Sphären rollt sie
in den Räumen,
Die des Sehers Rohr nicht kennt

Cinque rose scarlatte, afflato di passione ardente per l’armonia sinfonica, accolgono a scena,

 » Leggi di più: DANIEL OREN
dirige
con intensa espressività
la IX SINFONIA
di LUDWIG Van BEETHOVEN

e la FIEREZZA
del ROMANTICISMO
ILLUMINA la NOTTE EUROPEA  »

E diedi il canto agli astri
al ciel
che ne ridean più belli

AINHOA ARTETA
mirabile TOSCA
Recensione e Intervista

Sarebbe riduttivo definire “ripresa”, l’allestimento di Tosca che Hugo de Ana ideò apposta per l’Arena di Verona nel 2006. Il taglio intimistico dato dal regista, scenografo, costumista e light designer argentino ha infatti la proprietà di rinnovarsi, attingendo alle specificità dei cast alternatisi negli anni. In special modo, quando la protagonista possieda un’empatia artistica con l’impostazione scenica, con musica e parole, come nel caso di Ainhoa Arteta, una Floria Tosca da ricordare.

 » Leggi di più: E diedi il canto agli astri
al ciel
che ne ridean più belli

AINHOA ARTETA
mirabile TOSCA
Recensione e Intervista  »

Premio Callas 2017
a Gianfranco Cecchele
QUEI 12mila SI BEMOLLE
che sono LEGGENDA
nel BEL CANTO

Happy birthday Maria Callas: premiati i 48 anni di carriera del tenore Gianfranco Cecchele.

In Arena una statua della Divina.
«Un applauso così, senza cantare? Mi conviene restare sempre zitto». Accolto da un’ovazione, Gianfranco Cecchele ha sfoderato da subito una generosa dose di simpatia, affabilità, disponibilità. Uno dei massimi tenori del Novecento “non se la è tirata” e ha dirottato signorilmente i battimani in direzione della moglie,

 » Leggi di più: Premio Callas 2017
a Gianfranco Cecchele
QUEI 12mila SI BEMOLLE
che sono LEGGENDA
nel BEL CANTO  »